INTERVISTA TC - DG Vis Pesaro: "Spero di tornare il prima possibile"

23.10.2020 18:30 di Raffaella Bon   Vedi letture
INTERVISTA TC - DG Vis Pesaro: "Spero di tornare il prima possibile"
TMW/TuttoC.com
© foto di Image Sport

E' passato ormai quasi un mese da quella brutta serata, il malore di Vlado Borozan e quell'arresto cardiaco durante la sfida tra la sua Vis Pesaro e il Legnago. Adesso è in attesa del trapianto ma continua a svolgere il suo ruolo di direttore generale. Lo stesso Borozan è intervenuto ai microfoni di TuttoC.com per parlare del suo stato di salute e del campionato dei biancorossi.

Direttore questa è la prima intervista dopo il grande spavento, come va?
"Colgo l'occasione per ringraziare per l'affetto e l'amore che hanno dimostrato, è una cosa che mi ha aiutato molto. Sono a casa in attesa della chiamata per fare il trapianto, ringrazio veramente chi mi ha salvato e tutti quelli che mi hanno sostenuto".

Quanto le manca la vita sul campo?
"Il calcio per me è tutto, mi manca una delle cosa più importanti della mia vita e cerco comunque di essere presente e partecipare i compiti che ho nella società. Spero di poter tornare il prima possibile".

Come vede la sua squadra?
"Noi siamo un cantiere aperto, abbiamo rinnovato quasi tutta la squadra e sapevamo di poter rincorrere in alcune problematiche per trovare la quadratura giusta. Ci sono tante cosa a cui ovviare strada facendo, è un percorso pieno di difficoltà. Siamo fiduciosi e la squadra ha dimostrato qualità e miglioramenti, certamente non ha i punti che ci aspettavamo e pensiamo che strada facendo possiamo recuperare anche quelli".

Cosa si deve migliorare?
"Lo staff tecnico deve individuare cosa migliorare, abbiamo fiducia nel loro lavoro e bisogna dare il giusto tempo alle persone di lavorare. C'è massima fiducia e presto riusciremo a raggiungere i livelli sperati".

Sono tante tre partite in una settimana?
"Tre partite in una settimana non sono tante, in Inghilterra o Serie A si gioca praticamente sempre. Questo non è un problema così grave, questo campionato si deve portare a buon fine viste le difficoltà mai riscontrate nella storia del calcio".

La prossima c'è il Perugia.
"La prossima partita è contro il Perugia, una delle pretendenti per la vittoria del campionato. Portiamo massimo rispetto e sappiamo chi andiamo ad affrontare, andremo oltre le nostre possibilità per competere contro una squadra del genere".