INTERVISTA TC - Entella, Morosini: "Puntiamo ai playoff, chiudiamo bene l'anno"

01.12.2021 07:30 di Raffaella Bon   vedi letture
INTERVISTA TC - Entella, Morosini: "Puntiamo ai playoff, chiudiamo bene l'anno"
TMW/TuttoC.com

"La partenza è stata strana, un po' altalenante. Adesso abbiamo trovato continuità, vogliamo chiudere il 2021 con queste quattro gare dando il nostro meglio". Leonardo Morosini, attaccante della Virtus Entella, intervenuto ai microfoni di TuttoC.com, ha fatto il punto sulla stagione della squadra di Chiavari.

Cosa è successo a inizio torneo?
"Probabilmente ci portavamo dietro un po' di negatività dalla retrocessione in Serie B. E molti non erano abituati alla categoria, io per primo. Ci sono tanti piccoli elementi che ci hanno fatto partire meno forte rispetto a squadre come la Reggiana. Non ci sono motivi specifici, ma una serie di dettagli che ci hanno fatto iniziare in maniera discontinua. Abbiamo alternato buone prove ad altre meno buone. Bisogna anche considerare che la squadra in parte è nuova, l'obiettivo del club infatti è ricostruire dopo un anno disastroso. E con le prestazioni puntiamo anche a portare gente allo stadio".

Con Grosseto e Cesena che vittorie sono state?
"Diverse. Con il Cesena, una squadra che propone, per certi versi è più facile giocare rispetto a un Grosseto che si chiude molto bene. Di occasioni ne abbiamo avute tante anche contro i toscani, anche se abbiamo vinto all'ultimo secondo su calcio di rigore".

Adesso vi attende la Viterbese.
"Una partita tosta, una di quelle gare che noi dobbiamo affrontare nel modo giusto. Come è stato a Pistoia, sarà una partita simile ma lì abbiamo pareggiato, stavolta dobbiamo pretendere di più. Abbiamo le qualità per fare bene".

Subito dopo ospiterete la Reggiana.
"Sarà una gara di cartello, contro una squadra che sta molto bene, organizzata, anche ha avuto un piccolo passo falso. Sarà un match aperto ma prima pensiamo alla Viterbese".

Merkaj, arrivato dalla D, sta sorprendendo.
"Sì, son contento per lui, ma abbiamo tanti ragazzi bravi. Lui è l'esempio. All'inizio magari ha avuto meno spazio ma domenica è stato scelto dal mister e ha dimostrato di esserci, questo è un bel gruppo e tutti hanno la loro opportunità. Bisogna considerare anche il fattore infortuni. Io ne so qualcosa, perché è un mese che mi alleno a parte per problemi fisici che voglio risolvere. Avere un gruppo così, che si allena benissimo, con grandissimo impegno, significa che appena hai l'occasione puoi fare qualcosa di importante. È un campionato di alto livello e nonostante le assenze abbiamo dimostrato di poter fare bene".

Tu comunque la tua parte la fai sempre.
"Vorrei fare di più. Ho fatto due partite da titolare e quindi vorrei ritrovare la condizione migliore, risolvere i problemi che non mi permettono di allenarmi con continuità. Il mio minutaggio dipende da come arrivo la domenica, spero di arrivare alla condizione di poter dare una mano maggiore. Anche se devo dire che ultimamente, se entro in quel modo, a partita in corso, va benissimo".

Ricostruire non è mai facile, i playoff sono comunque obiettivo?
"Sì, dobbiamo puntarci per noi stessi ma senza troppe ansie. È un traguardo alla nostra portata ma bisogna restare tanto equilibrati. Dobbiamo chiudere dicembre bene e arrivare alla sosta con più punti possibile. Con la consapevolezza che è un campionato equilibrato, possiamo giocarcela con tutti e continuare a lavorare come abbiamo sempre fatto. Sin dal ritiro lo abbiamo fatto bene e ora stiamo ingranando al meglio".