INTERVISTA TC - Francavilla: "Triestina? Focolaio importante. Rinvio? Lo estenderei"

31.12.2021 23:00 di Sebastian Donzella Twitter:    vedi letture
INTERVISTA TC - Francavilla: "Triestina? Focolaio importante. Rinvio? Lo estenderei"
TMW/TuttoC.com
© foto di Mirco Sorrentino/Uff. Stampa Paganese

Gianfranco Francavilla, coordinatore scouting nazionale della Triestina, ed ex dirigente di numerose società professionistiche, a TuttoC.com ha fatto il punto della situazione sugli alabardati e sulla terza serie.

In casa Triestina si è arrivati a quota 20 contagiati. Difficile parlare di calcio ora come ora...
"Purtroppo c'è stato un focolaio importante. Nonostante tutte le precauzioni prese dalla società e il rispetto ferreo dei protocolli, è praticamente impossibile evitare il contagio al 100% visto che parliamo di uno sport di contatto. E' una situazione che coinvolge quasi tutte le squadre, il numero dei contagiati purtroppo è alto. Non a caso la Lega Pro ha già rinviato la prossima giornata. Sinceramente credo sarebbe giusto fermarsi tutti, dalla A fino alle categorie minori, per un mese. Altrimenti si rischia di falsare i campionati, tra chi giocherà e chi non potrà farlo, tra chi potrà schierare quasi tutta la rosa e chi solo una parte dei suoi giocatori".

Intanto si è chiuso il girone d'andata. Come vede il ritorno?
"Sono stati rispettati in gran parte i pronostici. Nel Girone A potrebbe non essere una lotta a due tra Sudtirol e Padova: restano le favorite ma dietro le altre hanno ripreso a correre. Nel Girone B, invece, è già sfida a due tra Modena e Reggiana. Nel Girone C, infine, credo che sia l'anno buono per rivedere il Bari vittorioso".

Come procede il lavoro con la Triestina? Non è facile lo scouting in era Covid.
"Nonostante tutto, sta andando benissimo: abbiamo una struttura societaria di gran livello, l'organizzazione scouting è da Serie A. Lavoriamo sia in Italia che all'estero, merito della società che ci tiene molto. Insieme al mio collega Ivan Zampaglione abbiamo contatti in corso con un team di B e con il Novara che vuole fare le cose in grande con il ritorno in C. Ma al momento testa solo alla Triestina, siamo sotto contratto con gli alabardati e abbiamo grande rispetto per la società che non ci fa mancare mai nulla".

In chiusura qualche nome da segnare sui taccuini.
"Antonio Cafagna, classe 2002 che gioca nel Barletta in Eccellenza, Leonardo Marangoni, classe 2004 nella Primavera della Salernitana, Roberto Beretta, classe 2001 e Alessio Quaggio, classe '99, entrambi nel Legnano in Serie D, Gabriele Cioffo, classe 2005, ora nelle giovanili dell'Inter. E poi ci sono tanti altri ragazzi nelle categorie minori pronti a fare il salto di qualità. La speranza è che il Covid non blocchi di nuovo tutto e che questi ragazzi non perdano ancora un altro anno nella loro crescita sportiva. Questo è il più grande augurio che posso fare per il 2022. Ovviamente, auguri a tutti i lettori di TuttoC.com".