INTERVISTA TC - Maspero: "Como di qualità, Facchin e Iovine al top"

27.04.2021 15:45 di Raffaella Bon   Vedi letture
INTERVISTA TC - Maspero: "Como di qualità, Facchin e Iovine al top"
TMW/TuttoC.com
© foto di Marcello Casarotti/TuttoLegaPro.com

Riccardo Maspero, è intervenuto ai microfoni di TuttoC.com per per commentare l'ultima giornata del campionato di Serie C appena disputata e quella di domenica che segnerà la fine della regular season.

Si aspettava il Como in B?
"Non mi aspettavo la promozione diretta, però sicuramente era stata allestita una rosa di qualità che avrebbe potuto giocarsela con le altre squadre. Alla fine si è giocata la promozione con Alessandria e Pro Vercelli e ha vinto il campionato anche perchè ha giocatori come Facchin e Iovine che ho avuto la fortuna di allenare e sono di grande sostanza. Non potevano non vincere con questi elementi di categoria superiore".

E Grosseto e Pontedera in zona playoff?
"Il Pontedera comincia a essere una realtà consolidata grazie a una programmazione importante che sta dando risultati mentre il Grosseto non me lo aspettavo così in alto, ha fatto un campionato di livello e merita di fare i playoff".

La classifica rispecchia i valori espressi?
"Pro Patria e AlbinoLeffe hanno fatto un campionato notevole, con prestazioni di rilievo. Mi aspettavo qualcosa di più dal Lecco, però penso che la classifica sia in linea con quello che è stato l'andamento del campionato".

Chi si salverà tra le toscane?
"Le toscane sono obbligate a vincere ma a qualcuna di loro non basterà per evitare la retrocessione. La Pistoiese avrà uno scontro diretto con la Giana mentre la Lucchese deve andare a vincere su un campo difficile e il Livorno deve sperare che una delle due stecchi, è una situazione molto complicata. Lo stesso discorso vale per l'Arezzo che deve fare tre punti per salvare una stagione comunque deludente".

Dove hanno sbagliato?
"La Lucchese è partita con l'idea di puntare troppo sui giovani pensando di riuscire a fare un campionato normale salvandosi senza difficoltà ma i giovani hanno bisogno di tempo. La Pistoiese era una squadra ben allestita che aveva anche qualità e non riesco a capire come possa trovarsi in questa posizione di classifica. Il Livorno ha iniziato con problemi societari e se li è trascinati, per un allenatore è difficile tenere la squadra concentrata quando ci sono voci esterne che disturbano".

Livorno-Pro Sesto può essere la partita decisiva?
"Livorno-Pro Sesto determinerà tantissimo perchè potrebbe far sì che non disputino i playout. La Pro Sesto aveva fatto una prima parte di campionato molto buona andando anche oltre le loro possibilità, poi ci sono state delle difficoltà e la squadra si è trovata in una posizione difficile".