INTERVISTA TC - Montevarchi, Malotti: "Nel girone di ritorno una cavalcata incredibile"

14.06.2021 19:30 di Raffaella Bon   vedi letture
INTERVISTA TC - Montevarchi, Malotti: "Nel girone di ritorno una cavalcata incredibile"
TMW/TuttoC.com

Una promozione arrivata nella giornata di ieri per il Montevarchi, un anno speciale per la compagine di Malotti dopo un'annata sicuramente non positiva per le formazioni toscane in Serie C. Ai microfoni di TuttoC.com ha parlato di questa cavalcata lo stesso tecnico Roberto Malotti. "La squadra fin dall'inizio ha fatto vedere delle cose importanti, il Covid purtroppo ci ha frenato e ci ha fatto perdere le distanze dalla prime visto che non abbiamo giocato. La squadra era partita con tre vittorie, abbiamo avuto sempre la nostra identità dimostrando tanta personalità. Il girone di ritorno è stata una cavalcata importante, la squadra non ha mai perso vincendo spesso in trasferta. La squadra ha dimostrato alla fine di meritarsi la promozione".

Una squadra molto giovane.
"Una squadra giovanissima ed inesperta ma con grande motivazione".

Serve un buon mix per vincere?
"Si tratta di un progetto intelligente, devi avere la facoltà di affidarsi a dei giovani forti mentalmente e nella scelta dei giovani questo è il primo indirizzo. Il Montevarchi ha un buon settore giovanile".

Il Montevarchi è segno di gloria in un anno amaro per le toscane in Serie C?
"E' motivo di orgoglio e in un anno come questo avvalora di più quello che ha fatto il Montevarchi".

Come sarà il Montevarchi del futuro?
"Bisogna prima finire questo campionato e poi indipendentemente da tutto c'è una persona che è molto competente e segue le vicende come Rosadini ed è riuscito a creare compagini importanti in Serie D, lo saprà fare anche in Serie C".

Cosa ne pensa dei nuovi gironi di C?
"Il Montevarchi dovrebbe essere inserito nel Girone del Nord, sarà un girone competitivo con grande qualità e ti devi attrezzare bene".

Nel futuro lo vedremo ancora al Montevarchi?
"Devo ancora riprendermi dalla vittoria del campionato, mi piacerebbe continuare il lavoro di questi due anni ma ho bisogno ancora di riflettere ma con il Montevarchi ho un feeling speciale".