INTERVISTA TC - Piconcelli: "Sodinha in forma come non mai"

28.08.2019 17:10 di Sebastian Donzella Twitter:    Vedi letture
© foto di Andrea Rosito
INTERVISTA TC - Piconcelli: "Sodinha in forma come non mai"

Il ritorno di Sodinha in Serie C. E non solo. TuttoC.com ha intervistato Daniel Piconcelli, l'agente del brasiliano in forza al Modena, per analizzare il futuro dell'ex Brescia e di altri suoi assistiti.

Sembrava Giana Erminio ed è stato Modena. In ogni caso: Sodinha è di nuovo tra i professionisti.
"Diciamo che c'erano numerose opzioni, sia prima che dopo la trattativa con i lombardi. Però la presenza di Zironelli lo ha portato a scegliere Modena visto che aveva lavorato col mister già in quel di Mestre. Si sta mantenendo in forma, forse come mai fatto in Italia. Domenica era a disposizione, ha bruciato le tappe dopo l'infortunio muscolare. Vuol fare un campionato importante: è un giocatore ambizioso, vorrebbe tornare a essere il Sodinha di qualche anno fa. Ha ancora la convinzione di poter fare un upgrade nella sua carriera".

Nel frattempo, in C, ha segnato Marcello Possenti col Renate.
"Un esordio niente male: ha iniziato subito con un gol nel derby ed è arrivata la vittoria. Sono soddisfatto di averlo riportato in C dopo una breve parentesi nei dilettanti. E' andato in una società seria nella quale può giocare nel ruolo a lui più congeniale, ovvero il mancino in una difesa a tre dopo anni da terzino".

Dalla Pianese, invece, è ripartito Udoh King.
"Ha avuto la chance di ritornare nel professionismo dopo avventure poco felici. Ha 22 anni e viene fuori dal settore giovanile della Juventus: il primo anno in Primavera segnò oltre 20 gol tra Coppa, campionato e Youth League. Ora che ha capito gli errori fatti in passato può ambire a ritornare a certi livelli".

Sempre in bianconero c'è Lorenzo Benedetti.
"Lorenzo è stato capocannoniere in D, è partito col piede giusto anche in Coppa Italia con un eurogol. Può e deve arrivare agilmente in doppia cifra perché ha un potenziale elevato. E' un attaccante completo, sa fare gol di destro e sinistro, è freddo, bravo sia sotto porta che da fuori area. E prende bene il tempo di testa pur non essendo altissimo. Ha preso tardi consapevolezza dei propri mezzi e ora vuole rifarsi".

Al Gozzano, invece, è la stagione del rilancio di Roberto Guitto.
"A lui sono particolarmente affezionato. Abbiam affrontato insieme un percorso partito da lontano. L'anno scorso, dopo aver vinto da protagonista il campionato in D, purtroppo nel ritiro precampionato si è rotto il crociato e ha perso quasi tutta la stagione. Ha lavorato tantissimo quest'estate e ha iniziato con prestazioni d'altissimo livello come quella di domenica ad Alessandria. E con un allenatore come Sassarini, che predilige il palleggio, sono sicuro che farà un gran campionato".

E poi c'è anche Angelo Raffaele Nolè, ancora svincolato.
"Arriva da una stagione molto strana. Al Pro Piacenza, in metà stagione, aveva segnato 6 gol e messo insieme anche 5 assist. Poi le note vicende dei rossoneri sono state un bel problema. E' ripartito dalla Virtus Verona ma l'esperienza non è stata fortunata. Adesso è in formissima perché ha svolto il ritiro con l'AIC a Coverciano e aspetta la chiamata giusta".