INTERVISTA TC - Roselli: "Esperienza intensa e bellissima alla Vibonese

08.06.2021 19:30 di Raffaella Bon   Vedi letture
INTERVISTA TC - Roselli: "Esperienza intensa e bellissima alla Vibonese
TMW/TuttoC.com
© foto di Andrea Rosito

Giorgio Roselli commenta ai microfoni di TuttoC.com la decisione di non proseguire il rapporto con la Vibonese: "Se avessi voluto avrei potuto inserire la salvezza come clausola per il rinnovo automatico, cosa che non ho fatto perchè non vado in cerca di un contratto. Mi piace lavorare e trovarmi bene con le persone, è stata un'esperienza bellissima e intensa. Evidentemente era giusto che arrivati a questo punto le strade si dividessero".

Cosa si porta dietro di questi mesi?
"Intanto il mio ritorno in Calabria dove ero stato benissimo a Cosenza, mi sono trovato bene anche stavolta in una situazione più complicata e con poco tempo a disposizione. Ho trovato grande disponibilità, sia in società che nei calciatori".

Le piacerebbe tornare a Cosenza?
"Sarebbe una bella sfida, ma al momento non è qualcosa all'ordine del giorno. Cosenza è una piazza già di per sè difficile che in questo momento sta vivendo una situazione non semplice dopo la retrocessione".

Che si aspetta dal futuro?
"Di poter ripartire il prima possibile, il calcio è il mio mondo e mi auguro che qualche società abbia bisogno di un allenatore come me".

Chi pensa che vincerà i playoff?
"Ho visto le partite e sono rimasto un po' deluso da alcune squadre che mi avevano fatto un'altra impressione. I playoff sono un torneo probante, sono andate avanti squadre sulla carta meno accreditate. Arrivare secondi in classifica e rimanere fermi per un mese non è un vantaggio perchè ti fa perdere la condizione. Paradossalmente credo che chi è partito prima sia stato avvantaggiato".

Favorevole al criterio orizzontale per i gironi?
"Sono per le cose più razionali possibili, ci sono già tanti problemi e crearne altri sarebbe stato sbagliato, è stata presa la decisione giusta per questo momento".