INTERVISTA TC - Zichella: "Vicenza buona squadra. E occhio alla Triestina"

20.09.2022 22:30 di Raffaella Bon   vedi letture
INTERVISTA TC - Zichella: "Vicenza buona squadra. E occhio alla Triestina"
TMW/TuttoC.com
© foto di Uff. Stampa Teramo

Il tecnico Giovanni Zichella, intervistato da TuttoC.com, analizza il momento della Serie C soffermandosi su più temi.

Quattro giornate e già diversi esoneri.

"L’esonero per un allenatore è un momento della sua carriera che ti lascia il segno, e non solo in Lega Pro ma in tutte le categorie (esempio la serie B in questi giorni). Oggi, quando alleni devi mettere in preventivo che a fine partita può succedere di tutto, perché ultimamente non bastano più i risultati positivi ma ci sono dei “giudici” che dicono se giochi bene o male. L’allenatore non lavora tranquillo, poi se ci aggiungi un solo anno di contratto a cifre minime il gioco è fatto!".

Si attendeva la Carrarese in testa? Cos'ha portato Dal Canto?

"Sinceramente sì, ho seguito Dal Canto quando allenava la Primavera della Juventus, quindi ne ero convinto che prima o poi avrebbe fatto bene. Poi se ci aggiungiamo un discreto gruppo da allenare, ci sono le possibilità di fare un campionato di vertice".

Adesso il derby personale col Siena.

"Per esperienza ti posso dire che per un allenatore tutte le partite sono importanti, sono sempre tre i punti a disposizione, e l’obiettivo è vincere, chiunque sia l’avversario, quindi sono sicuro che le sue motivazioni saranno le stesse alte dell’ultima partita appena giocata (3-1 con l’Entella, ndr), né di più né di meno".

Passiamo al Girone A e parliamo del Padova.

"Padova ha perso la prima con la Pro Vercelli, poi ne ha vinte tre di fila, penso che sia in linea con gli obiettivi, la prossima gara va a Pordenone, anche se siamo ancora all’inizio del campionato, ma dopo questa partita si può capire molto di più sulla favorita alla vittoria finale".

Il Vicenza è la candidata assoluta alla vittoria finale?

"Sono d’accordo il Vicenza è una buona squadra, costruita da un mio ex allievo del Torino, Federico Balzaretti, visto che siamo solo all’inizio mi tengo largo per le favorite, ti faccio quattro nomi in ordine alfabetico: Feralpisalò – Padova – Pordenone – Vicenza. Poi volevo aggiungere, anche se al momento è leggermente in ritardo, ma guardando la rosa della squadra, sono sicuro che sarà protagonista in campionato anche la Triestina".

Nel C il duello per il primo posto è tra Catanzaro e Crotone.

"Al momento queste sono le due squadre più competitive, poi il campionato è lungo, può succedere sempre di tutto".

Il suo futuro?

"In questo periodo cerco di guardare più partite possibili per conoscere calciatori. In settimana sono stato ospite da alcuni colleghi per visionare allenamenti e scambiare idee, tutte cose che quando hai squadra non puoi fare assolutamente, ora però mi comincia a mancare lo stress".