Giugliano, Di Napoli: "Giocatori funzionali e giovani validi, non per minutaggio"

07.07.2022 12:45 di Valeria Debbia Twitter:    vedi letture
Raffaele Di Napoli
TMW/TuttoC.com
Raffaele Di Napoli
© foto di Fabio Altobello/CGP Photo Agency

Raffaele Di Napoli si è presentato in conferenza stampa quale nuovo tecnico del Giugliano: "Spero di dimostrare chi sono col lavoro e la dedizione per la maglia, amo lavorare e non amo i social. Mi inorgoglisce la scelta del Giugliano. Voglio complimentarmi con Ferraro e con tutti i ragazzi che hanno conquistato la Serie C che mancava da 18 anni: vincere e riaccendere l'entusiasmo non è mai facile. Sarà un campionato difficile ma voglio creare qualcosa di importante con grande umiltà e sacrificio, verranno momenti difficili e tristi ma con l'unità ne verremo fuori. Sono arrivato con grande entusiasmo e voglio cavalcare l'onda, ma non sarà un campionato come quello dell'anno scorso. Se meriteremo i fischi sarà giusto anche fischiarci, dalla mia squadra voglio umiltà e dedizione, bisogna sudare la maglia. Mi auguro di essere uno di voi: io vivo la partita in modo acceso e ci saranno mie esultanze la domenica".

"Come giocheremo? Non credo nei moduli, ma nei concetti di gioco. La squadra che affronterà questo campionato dovrà avere grande intensità. Potremmo partire con una difesa a tre, quando capiremo certi meccanismi possiamo sviluppare anche altri moduli. Il direttore sta lavorando per prendere giocatori funzionali e che possano occupare più posizioni di campo".

"Prendere i giovani solo per fare minutaggio non è giusto, dobbiamo prendere giovani che siano validi per il nostro progetto di quest'anno. Dovranno lottare e rispettare la maglia, non venir qua per questioni di minutaggio".

"Richieste? Non ne ho fatte, la società conosce le mie esigenze e le qualità delle mie squadre. Le mie squadre hanno sempre lottato. Ho sempre cercato di dare una impronta importante a livello caratteriale".

"Sono convinto che possiamo aprire un ciclo importante qui a Giugliano. Attraverso il sacrificio e la determinazione si possono ottenere i risultati: nessuno ci regalerà nulla. Ma qui siamo tutti esigenti: io esigo che la maglia venga sudata dal primo giorno di allenamento all'ultimo. Perché altrimenti non giocano".