Coppa Italia Lega Pro, pareggio stretto per il Piacenza

PIACENZA-LUMEZZANE 1-1
15.02.2012 18:15 di Valentino Bonetti  articolo letto 1705 volte
Stefano Avogadri, sua la rete del pareggio biancorosso
© foto di Federico Gaetano/TuttoLegaPro.com
Stefano Avogadri, sua la rete del pareggio biancorosso

Un Piacenza sprecone non va oltre l’uno a uno contro il Lumezzane che ha saputo capitalizzare al massimo l’incertezza di Ivanov che ha permesso a Balde di portare in vantaggio i lombardi.

Le squadre in campo: Francesco Monaco lascia a riposo molti dei titolari in vista del recupero di domenica contro il Portogruaro e schiera un 4-4-2 con Avogadri avanzato in mediana ed il duo d’attacco formato da Rodriguez e Gavilan. Consueto 4-3-1-2 per il Lumezzane con Baraye alle spalle di Inglese e Balde.

La cronaca: si gioca di fronte a circa duecento spettatori in un Garilli agibile solo per quanto riguarda un settore della tribuna, Piacenza in completo rosso, ospiti in bianco. La prima occasione è di marca biancorossa e porta la firma di Bombagi che calcia a lato dalla distanza. Ancora Bombagi in evidenza al 5’: centro dalla destra per Bertoncini la cui conclusione è respinta, non senza qualche patema, da Pascarella. Quattro minuti più tardi Bombagi innesca Rodriguez in profondità che non aggancia. È solo Piacenza e al 12’ Gavilan prova, senza fortuna, la conclusione dalla distanza. Splendida giocata al 29’ di Bombagi che vede Pascarella fuori posizione e tenta il pallonetto dalla trequarti ma la sfera si stampa sulla traversa, pallone successivamente raccolto da Gavilan che conclude a lato. Al 34’ Avogadri centra dalla destra per Gavilan che di testa mette alto sopra la traversa. Si vede il Lumezzane al 38’: sugli sviluppi di un corner dalla destra di Finazzi, Pini mette alto di testa. Sul conseguente ribaltamento di fronte bella azione personale di Gavilan che si libera ma conclude a lato. Al 40’ Bertoncini, su invito dalla destra di Avogadri, stacca bene di testa a centro area ma gira a lato. L’ultima emozione della prima frazione di gioco la regala Bombagi al 42’ con una conclusione dal limite che si spegne a lato. La ripresa si apre con una sorpresa: al 53’ Ivanov tergiversa eccessivamente con il pallone tra i piedi e lo perde sulla pressione di Baraye, sopraggiunge Balde che mette dentro a porta sguarnita, Lumezzane in vantaggio. Risponde il Piacenza cinque minuti più tardi con l’ottimo Gavilan che da limite stampa il pallone sulla traversa. Il Lumezzane può sfruttare il contropiede e al 62’ Baraye s’incunea dalla destra e calcia a lato da buona posizione. Bini non è impeccabile e al 65’ una sua corta respinta viene raccolta al limite dell’area di rigore da Balde che prova la conclusione volante: palla a lato di pochissimo. Ci prova il neo entrato Foglia, ben imbeccato dall’altro innesto a partita in corso Lisi, con una bella girata che si spegne a lato al 67’. Il Piacenza preme e al 70’ trova il meritato pareggio: Silva raccoglie un pallone in uscita al limite dell’area e serve di testa Avogadri che conclude di prima intenzione, palo e sfera che termina in fondo al sacco. Occasione d’oro per i biancorossi al 76’: Foglia se ne va in contropiede sull’out di sinistra ma tarda a servire Lisi in profondità agevolando l’intervento in ripiegamento di Djengoue, il pallone carambola proprio sui piedi di Lisi che può involarsi verso la porta avversaria ma il numero 18 pecca di egoismo e per ben due volte si fa murare la conclusione dalla retroguardia del Lumezzane ignorando il meglio piazzato Gavilan a centro area. La gara è più viva rispetto alla soporifera prima frazione ed un minuto più tardi Balde calcia debolmente da buona posizione agevolando l’intervento di Ivanov. Sfiora la doppietta Avogadri all’82’: disattenzione di Pascarella che, in fase di rinvio, si fa soffiare il pallone dal capitano biancorosso la cui conclusione è deviata in corner dal provvidenziale recupero dello stesso estremo difensore. All’85’ Balde controlla un buon pallone al limite dell’area di rigore e conclude: Ivanov blocca a terra. Ci prova Faroni un minuto più tardi ma la sua conclusione finisce alta sopra la traversa. All’88’ una bella incursione del neo entrato Maccabiti è sventata di piede da Ivanov. La gara, di fatto, termina qui con il Piacenza che deve recitare il mea culpa per non aver centrato l’intera posta in palio.

PIACENZA-LUMEZZANE 1-1
53’ Balde (L), 70’ Avogadri (P)

PIACENZA (4-4-2): Ivanov; Campagna, Bertoncini, Bini, Ruggeri (82’ Marchi); Avogadri, Dragoni, Silva (60’ Foglia), Bombagi; Rodriguez (60’ Lisi), Gavilan. Allenatore: Francesco Monaco. A disposizione: Maggio, Di Bella, Esposito, Curcio

LUMEZZANE (4-3-1-2): Pascarella; Djengoue, Luciani, Giosa, Pini; Dadson, Finazzi (68’ Fondi), Faroni; Baraye (72’ Maccabiti); Inglese (87’ Antonelli), Balde. Allenatore: Davide Nicola. A disposizione: Brignoli, Guagnetti, Sevieri, Gasparetto

ARBITRO: Sig. Ghersini di Genova

NOTE: Ammoniti: 56’ Bini (P) per gioco falloso. Angoli: 9-8 Recupero: p.t. 0’, s.t. 5’ Pomeriggio soleggiato con temperatura intorno ai 6 gradi, terreno in buone condizioni. Spettatori: 200 (circa)