Top & Flop di Juventus U23-Feralpisalò

12.02.2020 18:00 di Valentino Bonetti   Vedi letture
Zanimacchia (TOP Juventus U23)
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Zanimacchia (TOP Juventus U23)

La Juventus U23 batte 4-0 la Feralpisalò e conquista la finale di Coppa Italia Serie C al secondo anno di vita. Grande impresa della squadra di Pecchia, capace di ribaltare il 2-0 dell'andata con una prova di grande intensità, grazie alla quale ha messo sotto i Leoni del Garda fin dall'inizio di un match sbloccato già al 14': batti e ribatti al limite dell'area di rigore che favorisce Marchi, il quale non ci pensa due volte e scarica un destro all'angolino che non lascia scampo a Liverani. Il raddoppio arriva al 59': Zanimacchia si conquista e calcia una punizione magistrale che lascia di stucco Liverani. Il 2-0 resiste fino al 90' e si va ai supplementari, dove la Juve dimostra di nuovo di averne di più trovando il gol del 3-0 al 115' con lo scatenato Zanimacchia, che scappa e viene steso da Legati (ammonito). Calcio di rigore ineccepibile, che lo stesso numero 17 trasforma con un destro angolatissimo sul quale Liverani non può arrivare. Due minuti più tardi la Juventus cala il poker con Rafia, bravo ad addomesticare un campanile e a mettere a sedere Liverani con una finta prima di depositare la sfera nella porta sguarnita. Ora i bianconeri attendono di sapere chi, tra Catania e Ternana, dovranno affrontare in finale. All'andata la Ternana ha vinto 2-0 al "Liberati" e la semifinale di ritorno si giocherà domani alle 15 con LIVE MATCH su TuttoC.com.

Ecco top e flop della gara appena terminata:

TOP:

Luca Zanimacchia (Juventus U23): entra in campo dopo dieci minuti della ripresa e spacca letteralmente in due la partita. Prima si procura e trasforma con una parabola magistrale la punizione che vale il 2-0, poi, nei supplementari, conquista e segna, con grande freddezza, il rigore che sposta la qualificazione dalla parte della sua squadra. IRA DI DIO

Nessuno nella Feralpisalò: nonostante il margine di vantaggio dato dal risultato dell'andata, i Leoni del Garda appaiono scarichi e pericolosi dalle parti di Nocchi soltanto con iniziative personali portate da Maiorino o Ceccarelli. La Juventus evidentemente aveva più voglia di andare in finale e la squadra di Sottili viene travolta dai giovani bianconeri. NON PERVENUTI

FLOP:

Nessuno nella Juventus U23: i ragazzi di Pecchia firmano una grande impresa che potrebbe dare un senso alla stagione della prima squadra B impegnata in una campionato professionistico italiano. Vittoria che è frutto di una grande prova, ma anche delle qualità dei giocatori a disposizione del mister. SUPERLATIVI

L'atteggiamento della Feralpisalò: mister Sottili, presentando il match nella consueta conferenza stampa, aveva avvisato i suoi, preannunciando che al “Moccagatta” sarebbe stata durissima, ma vista la prova offerta dalla sua squadra, il messaggio non deve essere stato recepito. Troppo incolore la Feralpisalò vista oggi per essere vera, la brutta coppia di quella che occupa la sesta posizione del Girone B. ASFALTATI