Top & Flop di Monza-Renate

09.10.2019 20:05 di Valeria Debbia Twitter:    Vedi letture
Ancora un poker per il Monza
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Ancora un poker per il Monza

Termina 4-1 il primo turno di Coppa Italia Serie C andato in scena al 'Brianteo' tra Monza e Renate, coi biancorossi che staccano così il pass per il secondo turno dove affronteranno la Pro Patria (si giocherà il 6 novembre, sempre nell'impianto brianzolo, in orario da definire). La squadra di Brocchi colpisce subito un palo con Galli, poi si porta sul 2-0 con un uno-due micidiale tra il 13' e il 15': prima una rete nata sull'asse Marchi-Gliozzi, con l'ex Sassuolo che firma il primo timbor in biancorosso, poi il raddoppio dello stesso Marchi, con un bolide dalla distanza propiziato dall'assist di Galli. I giochi sembrano chiusi, ma li riapre al 33' De Sena la cui incornata da due passi finalizza un'azione corale partita dai piedi di Pizzul. Passano solo 3' e il Monza cala il tris con Mosti, che sfrutta una palla persa a centrocampo da Marchetti. Nella ripresa Stucchi evita il poker con un intervento su Marchi e un altro Mosti, intervallati dal tentativo di Militari di accorciare le distanze, ma il portiere nerazzurro nulla può su Iocolano che lo dribbla mettendo a segno il definitivo 4-1. E' il terzo poker di fila per i biancorossi, che proseguono così il loro cammino in Coppa. Ecco quindi i top e flop dell'incontro:

TOP:

I numeri del Monza: impossibilitati dal dire un solo nome a spiccare nelle file biancorosse, visto il terzo poker di reti di fila, dopo quello in casa della Juventus U23 e sul campo dell'Arezzo, segnaliamo i numeri della squadra allenata da Brocchi: 12 reti messe a segno in soli 10 giorni. Si sbloccano Gliozzi e Iocolano, portando a quota 12 i marcatori brianzoli, mentre Marchi e Mosti salgono a quota 3 stagionali (il capocannoniere in campionato è Finotto, proprio con 3 reti). Poi non possiamo dimenticare il debutto di Di Munno, così come dei Berretti Tumino e Corti, ma anche l'esordio da titolare di Galli, che ha messo insieme un palo e un assist, celebrando al meglio il rinnovo di contratto STELLARI

La voglia di non arrendersi del Renate: i nerazzurri sono - insieme all'Alessandria - i primi inseguitori del Monza in campionato, con 4 punti di distacco. Ed oggi - nonostante il passivo - hanno dimostrato comunque la propria intraprendenza, senza essere mai arrendevoli e restando in partita fino alla fine, con qualche buono spunto del giovane Pelle. Da evidenziare poi le parate di Stucchi che hanno permesso di non prendere una vera e propria imbarcata TESTARDI

FLOP:

Nessuno nelle file del Monza: vogliamo dire che sarebbe stata una soddisfazione ulteriore se si fosse riuscita ad ottenere il clean sheet? Sì, probabilmente ma come sempre valutando il complesso della prestazione appaiono sempre poca cosa le contestazioni che si potrebbero fare alla squadra biancorossa. Magari potremmo dire che i gialli pesano nell'economia di gioco, così quello preso dal centrale Franco già al 7' che ha regalato anche una punizione da posizione interessante ai nerazzurri facendo correre un rischio ai suoi INEZIE

La difesa del Renate: presentatasi come la retroguardia meno battuta del girone, anzi dell'intera Serie C (così come il Potenza), si squaglia sotto la pioggia del Brianteo e viene trafitta il doppio delle volte delle reti fin qui subite (2 contro le 4 odierne). Da matita rossa il pallone perso a centrocampo da Marchetti e regalato a Mosti per il tris così come l'appoggio sbagliato da Possenti, che permette a Iocolano di recuperare (anche se poi questi viene chiuso dalla morsa di Teso e dello stesso Marchetti) QUEST'OGGI NON VA