Top & Flop di Padova-Lumezzane

30.11.2023 20:40 di Andrea Scozzafava   vedi letture
Top & Flop di Padova-Lumezzane
TMW/TuttoC.com
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com

Prosegue l'avventura del Padova in Coppa Italia di Serie C, Lumezzane sconfitto 2-0 all'Euganeo. A inizio match, i rossoblù cercano di comandare la partita e dopo appena tre minuti sfiorano anche la via della rete con Malotti che dall'interno dell'area impegna Zanellati. Col passare dei minuti, il Padova inizia a prendere in mano le redini del match e ad alzare il proprio baricentro. Primo squillo dei padroni di casa al ventiduesimo con Toldo che si gira bene dentro l'area ma calcia tra le mani di Galeotti. Il Lumezzane fatica ad uscire dalla propria metà campo e la squadra di casa si rende sempre più pericolosa. Prima Toldo si fa ipnotizzare dall'estremo difensore avversario da due passi e poi Liguori di testa spara alto di poco sugli sviluppi da corner. Dopo una seconda parte di tempo dominata dai biancoscudati, la ripresa si apre con lo stesso copione. Prima Capelli con un destro a incrociare manda a lato di poco e poi Liguori di testa non inquadra lo specchio. All'ora di gioco inoltrata, Dalmazzi si prende il secondo cartellino giallo di giornata e mette di fatto in grande difficoltà i propri compagni. Gli uomini di Torrente spingono con ancora più continuità e provano ad approfittarne. Prima Palombi con un destro a giro dall'interno dell'area costringe Galeotti a rifugiarsi in corner e poi Capelli davanti al portiere finisce per perdere il duello. I biancorossi manovrano facilmente nella metà campo avversaria e a dieci minuti dalla fine riescono finalmente a sbloccare il punteggio: cross dalla destra di Kirwan e sponda di Montrone a liberare Palombi alla conclusione vincente da posizione ravvicinata. Forte del vantaggio e della superiorità numerica, il Padova continua ad attaccare e sfiora a più riprese la rete: prima Palombi si fa ipnotizzare da Galeotti e poi Granata di testa colpisce il palo dagli sviluppi da corner. Nel finale, dopo aver colpito anche una traversa con l'autore del primo gol, i biancoscudati trovano il raddoppio con Fusi, bravo ad inserirsi in area con i tempi giusti e a spingere in rete un pallone servito da Dezi. Grazie a questa vittoria, il Padova vola ai quarti di finale di Coppa e a metà dicembre se la vedrà contro il Pontedera. Per il Lumezzane si chiude qui il percorso in questa competizione. Ecco qui i top e flop della sfida: 

TOP:

Simone Palombi (Padova): impatto importante quello dell'attaccante classe 1996. Subentrato a inizio ripresa al posto di Liguori, costringe al secondo giallo Dalmazzi e a dieci minuti dalla fine sblocca meritatamente il punteggio in favore dei veneti. Sfiora la rete in altre due occasioni e si conferma il capocannoniere di questa competizione con quattro centri. INCISIVO

Cesare Galeotti (Lumezzane): prestazione superlativa del giovane portiere rossoblù. Compie numerosi interventi decisivi, tra uscite a valanga e parate in tuffo, che permettono alla sua squadra di non chiudere la gara con un passivo troppo pesante. E' incolpevole sulle reti subite e riesce a negare il gol più volte a gente come Palombi, Capelli, Liguori, Toldo e Dezi. STRAORDINARIO

FLOP:

Nessuno (Padova): grande partita dei biancoscudati. Partono con il freno a mano tirato ma dopo qualche minuto prendono in mano le redini del match. Gli uomini di Torrente concedono qualcosa solo a inizio gara e poi producono una quantità industriale di palle gol nitide, soprattutto nel secondo tempo. Vittoria assolutamente meritata, con il risultato che poteva essere più ampio. SUPERIORI

Alessandro Dalmazzi (Lumezzane): prova da dimenticare quella del difensore rossoblù. Concede tanti spazi dentro l'area di rigore e soffre per larghi tratti il dinamismo dei calciatori offensivi biancoscudati. Si prende anche un cartellino giallo per tempo e per l'ultima mezz'ora lascia la sua squadra in balia dell'avversario con un uomo in meno. IN DIFFICOLTA'