DS Pistoiese: "Cesarini operazione lunga, contento di Romagnoli"

20.09.2020 13:20 di Giacomo Principato   Vedi letture
© foto di Federico De Luca
DS Pistoiese: "Cesarini operazione lunga, contento di Romagnoli"

Dalla Robur Siena alla Pistoiese: Alessandro Cesarini e Mirko Romagnoli si trasferiscono in arancione. A raccontare la scelta ai microfoni di sienaclubfedelissimi.it è Giovanni Dolci, uomo mercato dei toscani ed ex proprio dei senesi dove ha avuto alle sue dipendenze l'attaccante e il difensore: "Sono davvero molto contento di averlo preso. Romagnoli forse non è molto conosciuto ma è un giocatore forte. Ha solo 22 anni ma ben quattro esperienze alle spalle. Un ‘98 che è alla sua quinta stagione va per forza preso in considerazione. Mirko è un ragazzo per bene, ha solo lo svantaggio che in pochi lo conoscono. La difesa a tre è l’ambiente dove può esprimersi al meglio e noi quest’anno abbiamo Frustalupi che è un mazzarriano doc, si sposa alla perfezione con il suo sistema di gioco. Poi ripeto, a questi livelli l’uomo va di pari passo con il calciatore. Se hai delle persone serie, le squadre si compattano prima e si lavora meglio. Mirko, proprio come Cesarini, è stato preso in quest’ottica".

Il rapporto con Cesarini nasce invece molto prima: "Conosco Alessandro da quando era ragazzino, precisamente da quando lo portai dallo Spezia a Viareggio - ricorda il dirigente della Pistoiese -. È un calciatore fuori categoria, non ha ancora avuto la chance di fare la categoria superiore ma a 31 anni è ancora in tempo. Oltre ad essere un giocatore molto forte è anche un ragazzo serio e una bravissima persona, e questo è stato un aspetto importante alla base della mia scelta. Prima di tutto io avevo bisogno di un uomo che aiutasse la squadra a crescere. L’operazione è stato molto lunga, impegnativa, ha avuto diverse fasi di stallo, alla fine è durata più di un mese. Il campo ci dirà se avremo fatto bene".