FOCUS TC - Serie C, 17^ giornata: la Top 11 del Girone A

07.12.2021 06:00 di Sebastian Donzella Twitter:    vedi letture
Borghese
TMW/TuttoC.com
Borghese
© foto di Federico Gaetano

Il Sudtirol prova la fuga nella 17^ giornata del Girone B di Serie C, vincendo con un poker contro il Fiorenzuola. Il Padova, invece, frena col fanalino Giana Erminio mentre il Renate continua a inseguire la capolista battendo all'inglese la Juventus U23. Anche un'altra lombarda, la Feralpisalò, resta in scia, superando sempre per 2-0 la Pro Patria. Dietro non molla la Triestina, vittoriosa contro una Pro Vercelli sempre più in crisi che esonera Scienza. Bene anche Seregno e Lecco, che ottengono tre punti di misura e in trasferta rispettivamente contro Trento e Piacenza. Infine tre pareggi: 0-0 in Virtus Verona-Albinoleffe, 1-1 in Pergolettese-Mantova e Legnago-Pro Sesto. Di seguito la Top 11 di giornata secondo TuttoC.com.

PORTIERE

Alessandro Zanellati (Giana Erminio): due parate notevoli, la seconda strepitosa a una manciata di secondi dalla fine. Il tutto per fermare una big come il Padova. 

DIFENSORI

Emmanuele Salines (Feralpisalò): il classe 2000, alla seconda da titolare in C e alla quarta in carriera tra i professionisti, trova la prima gioia per il gol. Disputando una partita positiva e convincente.

Simone Davi (Sudtirol): piacevole novità in biancorosso, con il primo gol tra i professionisti per il 22enne cresciuto nel team dell'Alto Adige. E prima anche l'assist per sbloccare l'incontro.

Francesco Rapisarda (Triestina): sblocca l'incontro e poi torna dietro ad alzare la barricata. Nota di merito per il compagno di reparto Ligi che segna l'altra rete alabardata.

Matteo Battistini (Lecco): gara da ex contro un Piacenza che lo rimpiange dal primo all'ultimo secondo. Serve l'assist al collega di difesa Celjak per il gol che decide l'incontro e poi blinda la retroguardia, impedendo ai suoi vecchi compagni di segnare.

Martino Borghese (Seregno): di testa probabilmente è il più forte in categoria. Oltre ai muscoli ci mette anche il fiuto del gol: terzo stagionale e vale tre punti. In un momento delicatissimo per i lombardi.

CENTROCAMPISTI

Mattia Zennaro (Pergolettese): quarta marcatura stagionale per il centrocampista classe 2000 pronto per una luminosa carriera. Questa volta per esultare decide di sparare una fucilata da casa sua dritta in fondo al sacco.

Christian Acella (Giana Erminio): il classe 2002 si toglie lo sfizio di siglare il suo primo gol tra i professionisti contro il Padova. Traguardo meritato in un campionato in crescendo.

Enrico Celeghin (Renate): quattro polmoni, due per aiutare i compagni ad attaccare, due per tornare dietro a dare una mano. E anche una bella testa: metaforicamente, perché intelligente negli inserimenti. Sostanzialmente, perché gli serve per andare in rete.

ATTACCANTI

Raphael Odogwu (Sudtirol): seconda rete consecutiva, la quarta nelle ultime cinque gare. Sblocca l'incontro e ancora una volta cannibalizza tutto quello che trova davanti.

Lorenzo Sgarbi (Legnago): il classe 2001 diventa un peperino nella sfida salvezza con la Pro Sesto, servendo un assist d'oro dopo un ottimo spunto personale. Convincente.

ALLENATORE

Luciano De Paola (Lecco): rianima una squadra sfiduciata, predicando un calcio semplice e mettendo in campo un gioco ordinato. Vittoria meritata a Piacenza, figlia dell'organizzazione e della convinzione più che dello spettacolo o degli acuti individuali.