Renate, Diana: "Ci abbiamo provato, è mancato il guizzo finale"

17.11.2019 20:00 di Francesco Moscatelli   Vedi letture
Aimo Diana, Renate
Aimo Diana, Renate

Prima lo svantaggio, poi il pareggio con Baniya e, quando la freccia del sorpasso comincia a lampeggiare, qualcosa di blocca. E' ovviamente contento a metà il tecnico del Renate Aimo Diana dopo un 1-1 che in altri tempi sarebbe stato salutato con favore e che, in questo anno davvero convincente, lascia invece un pizzico di amaro in bocca. Le parole del tecnico cercano di riportare la "Pantera" nella giusta dimensione, dividendo in parti uguali pregi e demeriti di una squadra che a tratti è riuscita, contro una buona Pianese, a mostrare quel gioco su cui sta ponendo le prime attenzioni il variegato mondo della Terza serie. Si può fare di più, ma nulla cambia nella serenità del pianeta nerazzurro.

"Sinceramente sono abbastanza contento" -spiega il tecnico ex, come giocatore, di Toro e Samp- ai microfoni dell'ufficio stampa della società nerazzurra. "So che ci si aspettava una vittoria in questo tipo di gara, lo suggeriscono classifica e ambizioni rinnovate. Però è un pareggio che va accettato, non cerco alibi come il risultato pesante. Abbiamo anche provato a vincere, soprattutto nel finale, ma avevamo di fronte una squadra che ha comunque collezionato 17 punti. La seconda parte di gara ha anche evidenziato una nostra complessiva superiorità, ma è mancato il guizzo finale. Bene soprattutto la fase finale del primo tempo, lì abbiamo giocato come sappiamo. E' mancato qualcosa agli inizi dei tempi, forse dobbiamo dare per scontato che contro di noi gli avversari partono forte. Voglio ringraziare i ragazzi: non era facile, ci abbiamo provato, siamo riusciti solo per metà: ora testa a Vercelli".