Top & Flop di Carrarese-Olbia

22.11.2020 18:40 di Giuseppe Lenoci   Vedi letture
Top & Flop di Carrarese-Olbia
TMW/TuttoC.com
© foto di Francesco Inzitari/ILoveGiana

Si è conclusa la sfida tra Carrarese e Olbia, che ha visto i padroni di casa ottenere i tre punti con una netta affermazione sulla squadra sarda per 3-0. Vittoria già ipotecata dal primo tempo con le reti di Foresta e Infantino, mentre nella ripresa è arrivato il tris di Manzari. Sale in classifica la squadra di Baldini, mentre l'Olbia è pericolosamente in zona retrocessione. 

Poche le sorprese per i due allenatori, che si affidano ai titolari per questa sfida. Parte bene l'Olbia ma alla prima occasione i padroni di casa passano in vantaggio: calcio d'angolo battuto bene da Luci e Foresta svetta bene, mettendo il pallone alle spalle di Tornaghi. Al 14' arriva il raddoppio: ottima l'azione Caccavallo che crossa al centro e trova Infantino, che con un bel colpo di tacco, sigla il gol del 2-0. Gli ospiti non riescono a reagire e la squadra di Baldini va vicina al tris più volte.

Nella ripresa, entra Udoh e aumenta il peso offensivo degli ospiti. Proprio l'attaccante crea il primo pericolo, con un cross per Gagliano che va vicino alla rete. Al 63' tris della Carrarese: cross al centro di Valietti, male Altare che regala la sfera a Manzari che conclude alle spalle di Tornaghi. Dopo la classica girandola di cambi, doppia traversa degli ospiti prima con il neo-entrato Occhioni e poi con Udoh. Nei minuti di recupero, sfiora il poker Doumbia con un diagonale che sfiora il palo.

TOP:

Caccavallo (Carrarese): difficile giudicare il migliore vista la prova superlativa dei 4 giocatori offensivi in campo. Premiamo il numero 10 che è autore di una prova a dir poco perfetta nella prima frazione. Per poco non si aggiunge anche lui al tabellino. ISPIRATO

Udoh (Olbia): non pervenuta la squadra ospite in attacco, con il suo ingresso i sardi si affacciano anche pericolosamente in attacco. Sul referto anche una traversa colpita dal numero 9. CORAGGIOSO

FLOP:

Nessuno della Carrarese. Prova corale della squadra di Baldini che fa comunicare bene i diversi reparti. Nessun pericolo reale nei primi 45 minuti e bravi a non distrarsi e a chiudere la partita nel secondo tempo. 

Difesa dell'Olbia: male, malissimo il reparto dei sardi. Perdono l'uomo in occasione del vantaggio della Carrarese, mentre Caccavallo è sempre una spina nel fianco mai arginata. Il gol del 3-0 fotografa alla perfezione la giornata nera dei difensori. DISTRATTI

Rivivi il LIVE MATCH della sfida!