Top & Flop di Livorno-Alessandria

04.03.2021 17:10 di Valentino Bonetti   Vedi letture
Arrighini (TOP Alessandria)
TMW/TuttoC.com
Arrighini (TOP Alessandria)
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com

Vittoria esterna per 1-0 dell'Alessandria a Livorno nella gara del Girone A valevole per la 28^ giornata di Serie C giocata alle 15 allo stadio “Armando Picchi”. Per il suo debutto sulla panchina amaranto e tra i professionisti mister Amelia schiera la squadra con un 3-5-1-1 in cui Mazzarani ha il compito di supportare Bueno in attacco. In difesa c'è spazio per Marie Sainte. Ospiti con il consueto 3-5-2 con la coppia “pesante” Eusepi-Corazza in attacco. Al 19' il primo squillo dei padroni di casa con Parisi che calcia alto da ottima posizione su invito da sinistra di Evan's. Alessandria che si è vista soltanto al 36' con il sinistro a giro alto di Parodi e con il tiro di Corazza deviato in corner da Neri prima del duplice fischio del direttore di gara. La ripresa si apre con un cambio nel Livorno (out Bussaglia, dentro Buglio), ma mister Amelia al 55' perde Marie Sainte per infortunio al braccio destro (al suo posto entra Nunziatini). Il primo squillo della ripresa è un tiro da fuori di Mazzarani al 61' respinto con i pugni da Pisseri. La gara sembra ormai indirizzata sullo 0-0 ma al 92' Sosa stende Arrighini ed il direttore di gara concede il calcio di rigore tra le proteste dei pochi presenti al “Picchi” e dei giocatori amaranto. Dal dischetto si presenta Eusepi che, così come all'andata, decide il match dagli undici metri e regala ai suoi una vittoria che li proietta al quinto posto in solitaria a quota 47. Livorno sempre ultimo a 19 ma prova incoraggiante per la squadra amaranto.

Ecco top e flop della gara appena conclusa:

TOP:

L'atteggiamento del Livorno: piace il primo Livorno di Amelia, soprattutto per l'atteggiamento propositivo che la squadra dimostra fin dai primi minuti. Purtroppo il rigore concesso a due minuti dalla fine non porta punti alla causa, ma la prestazione è incoraggiante per il proseguo della stagione. SCOSSA

Andrea Arrighini (Alessandria): il suo ingresso al 66' per Corazza risveglia i grigi dal torpore ed il finale della squadra di Longo è in crescendo. Ha il grande merito di procurarsi il rigore trasformato da Eusepi. CAMBIO AZZECCATO

FLOP:

Le rifiniture del Livorno: la squadra di Amelia costruisce buone occasioni ma troppo spesso sbaglia la scelta al momento di effettuare l'ultimo passaggio o tergiversa troppo favorendo il recupero dei difensori avversari. Con maggiore attenzione in queste particolari giocate, la gara avrebbe potuto pendere dalla parte amaranto ben prima del rigore che ha deciso il match in favore dell'Alessandria. IMPRECISI

Simone Corazza (Alessandria): si vede soltanto in chiusura di primo tempo con una conclusione messa in angolo da Neri proprio un attimo prima del duplice fischio del direttore di gara. Per il resta prestazione piuttosto abulica. SPENTO