Top & Flop di Pro Sesto-Padova

20.10.2021 20:30 di Davide Baglivo   vedi letture
Top & Flop di Pro Sesto-Padova
TMW/TuttoC.com

E alla fine Davide ferma Golia! Si potrebbe riassumere così la sfida tra la Pro Sesto e la capolista Padova al "Breda". Padroni di casa in vantaggio con Gattoni che di testa firma l'incredibile vantaggio biancoceleste dopo una buona partenza del Padova. Dopo una decina di minuti gli ospiti ci provano con maggiore insistenza è trovato il meritato pari con Ceravolo che con un pallonetto anticipa e supera l'uscita di Del Frate. Nella ripresa i biancoscudati continuano a spingere e ribaltano il risultato con un colpo di testa di Terrani dopo un assist di Ceravolo. L'attaccante numero 24 al 77' potrebbe chiudere la gara dal dischetto ma colpisce in pieno la traversa. La partita sembra andare verso il risultato più scontato alla vigilia ma un fulmina di Ghezzi che sorprende Donnarumma sul primo palo fissa il punteggio sul 2-2 finale. Un pareggio divertente ma che non muove più di tanto la classifica delle due squadre: il Padova rimane primo ma vede il Südtirol avvicinarsi pericolosamente mentre la Pro Sesto rimane ultima ma guadagna grande entusiasmo e consapevolezza dopo una bellissima prova.

TOP:

Ghezzi (Pro Sesto): Complice la forza del Padova gira un po' a vuoto fin dal suo ingresso in campo, siamo quasi ad Halloween e lui sembra un fantasma. Alla fine però si inventa una conclusione mostruosa che fulmina Donnarumma e regala il pari alla sua squadra. DOTTOR JEKYLL E MISTER HYDE

Ceravolo (Padova): Siamo buoni e premiamo l'attaccante biancoscudato perché autore del gol e dell'assist per il colpo di testa di Terrani. Ma, e c'è un grosso ma, quel rigore bisogna segnarlo assolutamente. QUASI PERFETTO

FLOP:

Difesa biancoceleste (Pro Sesto): Chiariamo subito: hanno resistito agli attacchi della capolista con ordine e concentrazione ma rimangono troppo immobili sulla sponda di Della Latta per Ceravolo e sul gol di Terrani. Anche il rigore è un regalo che per fortuna non viene scartato. Peccato perché bisognava essere un pizzico più attenti. SI PUÒ FARE MEGLIO

Ronaldo (Padova): La brutta copia del bel giocatore ammirato nelle precedenti gare. Perde la palla che porta al vantaggio biancoceleste e non entra praticamente mai nel vivo dell'azione. OPACO