Top & Flop di Pro Vercelli-Lecco

21.04.2021 17:30 di Nando Armenante   Vedi letture
Top & Flop di Pro Vercelli-Lecco
TMW/TuttoC.com
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com

La Pro Vercelli dice addio ai sogni di promozione diretta: al "Piola", il Lecco fa la festa e si prende i tre punti che valgono molto per la classifica. Finisce 3-1 per i ragazzi di Gaetano D'Agostino. 

Sette minuti bastano per sbloccare il match ed è il Lecco a mettere la testa avanti per primo. Sugli sviluppi di un calcio d'angolo dalla sinistra, Celjak svetta di testa sul secondo palo e batte Saro, siglando l'1-0. La Pro Vercelli cerca subito di rimettere in equilibrio il punteggio ed al 19' arriva la grande occasione con il penalty concesso dal signor Bitonti per un fallo di Masini su Gatto. Dal dischetto Rolando non sbaglia, spiazzando Borsellini e trovando il pareggio. Da qui il match viaggia su buoni ritmi ma non grandi occasioni da gol: l'ultima vera emozione del primo tempo è un destro di Iocolano su punizione che chiama Saro alla respinta di pugno. 

Nella ripresa il Lecco dimostra di averne di più rispetto ad una Pro Vercelli ancora con le scorie dello stop dovuto al Covid. Iocolano fa le prove tecniche del gol e quasi fa venire giù il Piola al 60' con un pallonetto che si perde di poco alla destra di Saro. I padroni di casa fanno grande fatica ed allora gli ospiti trovano il gol ancora con Celjak al 76' ma l'arbitro annulla per un fallo in attacco. La gioia per i ragazzi di D'Agostino viene solo rimandata di tre minuti perché Capogna si conquista un rigore per fallo commesso da Masi. Dal dischetto Iocolano non sbaglia e corona la sua grande prestazione con un gol. Da qui la Pro Vercelli si riversa in avanti ma non è mai pungente a dovere dalle parti di Borsellini. E così nel recupero il Lecco chiude la partita grazie ad un disastro difensivo che permette a Mastroianni (entrato da poco) di siglare il 3-1. Finisce così: i blu-celeste salgono al 5° posto. 

Come di consueto ecco i Top & Flop del match

TOP

Leonardo Gatto (Pro Vercelli): Nel primo tempo è nettamente il migliore dei suoi. Le azioni migliori partono dalle sue parti, in particolare quella che porta al rigore trasformato da Rolando, grazie al fallo subito dal numero 19 in area di rigore. Nella ripresa ingaggia il duello con Celjak e trova meno spazi per inserirsi ma sempre dai suoi piedi partono le giocate migliori, che purtroppo non bastano. DETERMINANTE

Iocolano-Celjak (Lecco): Il primo mette l'assist e trova il gol partita, il laterale sblocca il punteggio trovando il secondo gol consecutivo. Iocolano è quasi imprendibile per tutta la partita e non dà mai punti di riferimento alla difesa della Pro Vercelli, vagando per tutto il campo e sfiorando anche un gol capolavoro in pallonetto. Invece il croato, oltre al gol segnato se ne vede annullato un altro ma in difesa dà grandi garanzie in fase di copertura, ingaggiando anche un bel duello con Gatto. Nettamente una spanna sopra gli altri in questa giornata di gloria per i blu-celesti. DECISIVI

FLOP 

Il risultato (Pro Vercelli): Dopo alcune settimane di inattività è difficile giudicare la prestazione di una squadra ma la posta in palio per i piemontesi era fondamentale quest'oggi. Invece è arrivata la sconfitta che spegne definitivamente i sogni di promozione diretta in Serie B per i ragazzi di Modesto, nonostante ci sia da recuperare ancora un'altra partita. Anzi adesso le bianche casacche devono guardarsi alle spalle perché il 3° posto è in bilico. ADDIO SOGNI DI GLORIA

Antisportività (Lecco): Premessa: nessuna polemica ma giusto un appunto. Dopo il terzo gol siglato da Mastroianni, l'attaccante si toglie la maglia e fin qui va tutto bene. Inspiegabilmente viene seguito a ruota da Marotta e Bolzoni che si svestono per festeggiare il compagno andato in rete. Un gesto che viene punito (giustamente) con il cartellino giallo ma che pone l'interrogativo: perché farlo? Poi si scopre che entrambi erano diffidati e salteranno la prossima partita a Lucca, una grande occasione per "ripulirsi" in vista dell'arrivo dei playoff. Ma verrà fatta passare liscia ai due? POCO CORRETTI