Trento, Carini: "L'importante è esser riusciti a centrare la salvezza"

16.05.2022 21:15 di Valeria Debbia Twitter:    vedi letture
Filippo Carini
TMW/TuttoC.com
Filippo Carini
© foto di Sinisa Erakovic/Foto Olimpia

Un Trento nei primi 10 posti fino al momento clou della stagione, che la ha infine visti dover disputare i playout per poi vincerli contro la Giana Erminio. Ai microfoni di TMW è quindi intervenuto il difensore Filippo Carini: "E' stato effettivamente un campionato particolare. Siamo partiti bene disputando un buon girone di andata, poi c'è stata una flessione che, complice anche la classifica un po' corta, ha cambiato le carte in tavola perché di improvviso ci siamo ritrovati in zona playout, dove obiettivamente non avremmo pensato di stare, era una classifica che non ci aspettavamo, soprattutto poi sul finale: con 42 punti magari pensi ad altro, non ad uno spareggio per mantenere la categoria. L'importante, però, è esser riusciti a centrare questo obiettivo, e ci godiamo quanto ci siamo presi sul campo. Se c'è stato un momento in cui abbiamo avuto paura di non farcela? Non è mai semplice metter la testa fuori quando niente gira per il giusto verso, ma il cambio in panchina ci ha dato una grossa mano, è arrivata una ventata di aria, energia e stimoli nuovi, e dalla nostra c'è stata poi la gara di andata del playout: gli spareggi si giocano sempre sugli episodi, noi siamo stati bravi a sfruttarli e a dimostrare le nostre qualità, la salvezza è meritata. Se la festa salvezza è stata la miglior fotografia per raccontarlo? Credo proprio di sì. Il triplice fischio di sabato è stata una liberazione per tutti, rimane un po' il rammarico dei tanti punti che non sono serviti per farci fare di più ma credo che la festa del weekend sia stata, oltre che il giusto premio, la foto che racconta la nostra stagione".