Gubbio, Galderisi: "Ritrovare la Tristina è una grande emozione"

06.12.2018 14:50 di Dario Lo Cascio Twitter:   articolo letto 203 volte
© foto di Federico De Luca
Gubbio, Galderisi: "Ritrovare la Tristina è una grande emozione"

Giuseppe Galderisi, da poco allenatore del Gubbio, sabato incrocerà la Triestina. Era lui il tecnico alabardato nel 2012, anno del fallimento dl club. Intervenuto sulle colonne de Il Piccolo, Galderisi ha dichiarato: "Come si fa a dire che non sarà emozionante? Nonostante sia finita in quel modo e abbia pianto poche volte nella mia vita, per me Trieste resta un ricordo indimenticabile che mi riempie il cuore, un pensiero sempre vivo dentro di me, per la bellezza di una piazza che mi ha accolto bene nonostante le mille difficoltà vissute quell’anno e che sono note a tutti, e per l’amore che la città ci ha dato in quei mesi nei quali non sapevamo come gestire nemmeno la quotidianità. La tifoseria ha fatto sì che mi sentissi uno di loro pur in un momento davvero molto difficile, per questo io e il mio vice di allora Daniele Cavalletto, che è sempre rimasto con me e ora è qui anche a Gubbio, lanciamo un abbraccio caloroso a tutta la piazza e ai tifosi, ringraziandoli ancora per quanto ci sono stati vicini quella volta e per cosa hanno rappresentato per noi". 

Sul match: "Parlando della squadra alabardata, io non ho dubbi sulla bravura del suo allenatore perché lo conosco perfettamente: ho studiato la squadra di Pavanel, le sue idee sono ottime e si vede che c’è la mano del mister. Sono convinto che per noi sarà molto dura, sia per la qualità della Triestina e dei suoi giocatori, ma anche per le idee di calcio che sono di un certo spessore".