L.R Vicenza, Di Carlo: "Abbiamo dato continuità per tutti i 90' minuti"

15.09.2019 22:55 di Stefano Scarpetti   Vedi letture
Di Carlo mister Lanerossi
© foto di Andrea Rosito
Di Carlo mister Lanerossi

Seconda vittoria consecutiva interna per il Lanerossi Vicenza, capace di imporsi al "Romeo Menti" per 2-0 al Rimini approdando al terzo posto in coabitazione con il Carpi. Nel dopo gara in sala stampa è intervenuto il tecnico Domenico Di Carlo, che ha analizzato la prestazione dei veneti attraverso i canali ufficiali del club:

"Oggi la partita è stata fatta dal Vicenza dal primo minuto, stiamo crescendo come mentalità, stiamo cominciando a pensare di essere una squadra vincente, la qualità alla lunga è prevalsa su un’ottima squadra come il Rimini. Oggi abbiamo vinto grazie alla nostra testardaggine e al Menti. Dal 1’ minuto del primo tempo al 95’ abbiamo fatto la partita che volevamo, è stato il miglior primo tempo dall’inizio della stagione, abbiamo dimostrato di essere una squadra temibile per tutti. Mi fa piacere per il patron Renzo Rosso che mi aveva chiesto di conquistare i 3 punti come regalo di compleanno e per il Presidente Stefano che era presente qui con noi allo stadio. Questi 3 punti erano fondamentali per la fiducia e l’autostima. Rigoni e Vandeputte hanno fatto un bel esordio al Menti oggi, mi aspettavo questa partita da loro. Vandeputte è un po’ più avanti a livello fisico rispetto a Rigoni che per essere recuperato al meglio ha bisogno di minutaggio. Abbiamo una panchina importante e oggi abbiamo visto che la squadra fa la differenza, chi è entrato dalla panchina ha fatto la differenza e questo è un segnale importantissimo per noi. L'organico è stato costruito  insieme al direttore e alla proprietà e adesso sappiamo bene che possiamo cambiare molto anche a partita in corso, così come abbiamo fatto oggi. In questa partita siamo finalmente riusciti a dare continuità nel corso dei 90 minuti, cosa che nelle scorse partite non ci era ancora riuscita. Abbiamo meritato i 3 punti sul campo, i tifosi vanno a casa contenti perché hanno visto una squadra che lottava fino al 95′, da martedì torniamo a lavorare per preparare la trasferta di Gubbio e per arrivarci con l’atteggiamento giusto. A Gubbio mi aspetto un passo avanti, dovremo entrare in campo con coraggio e personalità, ma soprattutto dobbiamo riuscire a fare la partita da squadra importante.