Top & Flop di Cesena-Virtus Verona

24.01.2021 20:05 di Giacomo Principato   Vedi letture
Filippo Pittarello, TOP
TMW/TuttoC.com
Filippo Pittarello, TOP
© foto di Luca Marchesini/TuttoLegaPro.com

Ci ha preso gusto e si è concessa il bis la Virtus Verona, vincente per 3-1 in casa del Cesena dopo aver già conquistato lo scalpo del Modena qualche giorno fa. Al 'Manuzzi' non c'è storia o, per meglio dire, non c'è dal 39' in poi. I bianconeri di Viali partono infatti bene, collezionano occasioni e la sbloccano l'incontro con Bortolussi. L'avvio sembra di quelli convincenti, ma alla distanza il castello si dimostra fragile. La Virtus Verona sfrutta le indecisioni della retroguardia romagnola e fa valere tutto il suo cinismo prima pareggiandola con Pittarello e poi, un minuto dopo, ribaltandola con Arma. Al 40' è notte fonda per i romagnoli e pura estasi per i veneti. La reazione del Cesena è confusa con l'aumento del potenziale offensivo che non porta all'effetto sperato: la Virtus tiene, non soffre e punge appena ha modo. Nel finale con risultato ormai incanalato il terzo acuto veronese: errore della difesa con strada spianata per il nuovo entrato Danieli, servizio al centro per l'altro subentrato Delcarro e 3-1 da pochi metri. Al triplice fischio gli ospiti festeggiano l'entrata nei playoff, Ardizzone e compagni restano perdono terreno sulla vetta.

TOP

Davide Petermann (Cesena): nella giornata nera dei romagnoli il centrocampista prova a farsi vedere con le giocate individuali. Suo il merito del vantaggio bianconero col servizio per Ardizzone e il conseguente tap-in di Bortolussi che cambia momentaneamente il volto della gara. PROPOSITIVO

Filippo Pittarello (Virtus Verona): riferimento centrale di peso e valore che corona l'ennesima prestazione positiva con la quinta rete in campionato. Numeri sempre più importanti per la punta dei veronesi. DECISIVO

FLOP

Il Cesena dal 39' minuto in poi: male, proprio male. Tre reti incassate con troppa facilità, fin troppa per una squadra che era partita bene ed era in striscia positiva da ben undici incontri. Negativa e confusionaria anche la reazione allo svantaggio. DISUNITI

L'avvio della Virtus Verona: la buona gara complessiva e il successo non cancellano l'inizio pieno di difficoltà nell'arginare i romagnoli e lo svantaggio dopo pochi minuti. Per il bene di Bentivoglio e compagni, le difficoltà passano via col tempo. COLPITI A FREDDO