Casertana, Guidi: "Partita complicata, Bisceglie penalizzato dal Covid"

19.01.2021 20:20 di Marco Pieracci   Vedi letture
Federico Guidi
TMW/TuttoC.com
Federico Guidi
© foto di Giuseppe Scialla

Alla vigilia del recupero con il Bisceglie il tecnico della Casertana Federico Guidi ha parlato così prima della partenza alla volta del ritiro pugliese: “E’ una partita davvero complicata perché il Bisceglie è una delle avversarie più ‘squadra’. Si muove in sincronia, sa difendere bene ed è estremamente fastidiosa anche con i quattro giocatori offensivi, sia nell’attacco della profondità che nell’uno contro uno. E’ da contenere in transizione perché hanno verticalità. Sono stati penalizzati fin qui dal Covid, cosa che l’ha costretta a giocare senza molti elementi e disputare, poi, tante partite ravvicinate. So che è difficile mantenere una condizione fisica congrua per giocare una partita ogni tre giorni. Ne sappiamo qualcosa. E’ una partita difficile. Serve una prestazione positiva e migliore rispetto alle ultime due uscite. Le insidie sono tante e necessitiamo di muoverci come un blocco unico e tenere le distanze tra i reparti per fronteggiare le loro ripartenze. A Pagani abbiamo giocato su un campo di gioco proibitivo a causa della pioggia. Era difficile sviluppare le nostre trame. Ma l’errore commesso nella prima frazione è stata la troppa frenesia che c’ha fatto perdere le distanze e ci siamo esposti alle loro ripartenze. Ho due o tre dubbi. Nella rifinitura non ho consegnato nemmeno le casacche. Ho provato tutti. Non vogliamo trascurare niente. Valutiamo condizione, atteggiamento e recupero. Voglio guardare negli occhi di tutti per capire l’approccio di ognuno. Non mi aspetto certo un calo di tensione dopo due vittorie. Vorrebbe dire fare più di un passo indietro. Dobbiamo pensare a noi e continuare sulla strada segnata. La classifica deve essere una conseguenza delle nostre prestazioni. Non dobbiamo snaturarci, cosa che abbiamo fatto per errore contro il Foggia. Sappiamo che quando sviluppiamo le nostre idee possiamo mettere in difficoltà qualunque avversario. Quello deve essere il nostro approccio ad ogni partita”.