Catanzaro, Vivarini: "Sono un figlio di Pescara ma domani voglio vincere"

26.11.2022 15:15 di Matteo Ferri   vedi letture
Catanzaro, Vivarini: "Sono un figlio di Pescara ma domani voglio vincere"
TMW/TuttoC.com

Vigilia di big match per Vincenzo Vivarini, tecnico del Catanzaro che domani affronterà il Pescara in una gara che mette di fronte le prime due della classe: "Abbiamo preparato bene la partita, la affrontiamo con serenità e grande voglia di fare bene. Siamo pronti. Al di là della classifica, ho grandissimo rispetto del Pescara perché ha dei giocatori importanti e lo dicono anche i numeri. Alcuni di loro li ho avuti, come Brosco che era un ragazzo che faceva la differenza in Serie B, figuriamoci in C. Noi abbiamo sicuramente le qualità per metterli in difficoltà, abbiamo messo in conto anche la possibilità di trovare un campo pesante e il tifo del Pescara che sarà molto forte. Da parte nostra, avremo 1500 tifosi al seguito e sono sicuro che si faranno sentire molto". Vivarini affronta il suo passato: "Io a Pescara sono nato sia come giocatore che come allenatore. Negli anni il Pescara ha tirato fuori tanti figli come me, che hanno fatto carriera. Pescara è sempre stata un traino per tutto l'Abruzzo dal punto di vista calcistico e per me il Pescara resta sempre la più forte di tutte. Io sono molto legato alla mia regione, ho vinto a Chieti e a Teramo ed è chiaro che ci tengo molto a fare bene domani".