Teramo, Paci: "Restiamo umili, nel calcio si fa presto a tornare normali"

30.10.2020 18:50 di Marco Pieracci   Vedi letture
Massimo Paci
TMW/TuttoC.com
Massimo Paci
© foto di Danilo Di Giovanni/Uff. Stampa Teramo

Vigilia di conferenza anticipata al venerdì per il tecnico del Teramo Massimo Paci, in vista del match esterno di domani (ore 15) con la Paganese: "E' stata una settimana impegnativa, è un campionato particolarmente difficile, dove ritengo che chi si adatterà meglio e non accamperà alibi, potrà far meglio rispetto agli altri. Aspettiamo l'esito del giro di tamponi, per capire chi possa partecipare alla trasferta di Pagani, con la speranza che possa andare tutto bene. Ogni gara ha le sue insidie, soprattutto quando si va in trasferta e contro un avversario assetato di punti, anche se in assenza di pubblico. La Paganese gioca con un baricentro molto basso, sarà una partita sporca, in cui la lotta sulle prime palle può fare la differenza, come le palle inattive: sì, potrebbe assomigliare alla gara di Potenza. Noi stiamo bene e vogliamo competere al massimo delle nostre possibilità. Il nostro focus deve girare intorno al miglioramento quotidiano, non sui risultati che non sono da noi controllabili, nè tantomeno sulla classifica, l'umiltà è alla base di tutto. E' chiaro che i nostri avversari adesso ci affronteranno con un'altra mentalità, magari saranno più chiusi, ma non deve spaventarci. Fino ad ora abbiamo dimostrato di essere una grande squadra, ma nel calcio si fa presto a tornare normali: la difficoltà sta proprio nel perseverare, ma sono convinto che lotteremo sempre, al di là del risultato finale. Minelli? E' reduce da un lungo infortunio al collaterale, ma potrebbe essere convocabile per domani".