Top & Flop di Foggia-Virtus Francavilla

22.11.2020 16:50 di Luca Paglia   Vedi letture
Top & Flop di Foggia-Virtus Francavilla
TMW/TuttoC.com
© foto di Carlo Giacomazza/TuttoSalernitana.com

Termina in pareggio la sfida allo Zaccheria tra Foggia e Virtus Francavilla. 1-1 il risultato finale con le rete di Rocca al 52' e Castorani all' 82'.

Più Foggia che Virtus nel primo tempo, ma senza particolari emozioni. Partono subito forte i padroni di casa che conquistano subito metri in avanti costringendo la Virtus a fare scudo ed arretrare. Subisce i colpi del Foggia per 20' la Virtus senza mai farsi vedere in zona offensiva e rischiando in un paio di occasioni di andare sotto se D'Andrea e Curcio avessero agganciato palla in area sulle assistenze di Rocca e Kalombo. Conquistano angoli interessanti i rossoneri ma non li sfruttano a dovere, Virtus che fa difficoltà a guadagnare terreno. Verso il finale di frazione esce la Virtus che tenta di rendersi pericolosa sulle vie aeree, è lei infatti a creare lunica occasione più emozionante di questa prima frazione: palla messa in mezzo da Giannotti dalla destra che trova la testa di Perez in mezzo all'area che spedisce a millimetri dal palo sinistro di Fumagalli.

Secondo tempo più vivo dal punto di vista del gioco ma che vede comunque più in palla i padroni di casa. Ripresa che parte come era terminato il primo tempo, quindi con un Foggia arrembante ed una Virtus dietro alla sua metà campo. Infatti sono subito i rossoneri ad andare avanti con Rocca: conquista palla sulla fascia sinistra e la conduce verso il centro fin dentro l'area, salta tutta la difesa della Virtus ed insacca alle spalle di Crispino. Dopo il gol il Foggia spinge ancora e cerca il raddoppio, mettendo dentro Balde al posto di un evanescente D'Andrea. Non riesce però a scardinare la difesa della Virtus in nessuna occasione, mancando sempre nell'ultimo passaggio. Virtus che prende coraggio e si rende pericolosa al 74' con Nunzella che sfrutta una palla in area messa dalla corsia di destra ma non si insacca sotto alla traversa grazie ad un intervento provvidenziale di Fumagalli a mettere in angolo. E' solo questione di tempo però perchè passano solo 8' e la Virtus rimette in parità il risultato: Castorani riceve palla dal centro dell'area verso la sinistra, stoppa il pallone e con un bellissimo destro a giro mette la palla all'incrocio lontano. Troppo poco il tempo per il Foggia di provare a tornare in vantaggio anche con l'aiuto dei nuovi entrati Dell'Agnello e Raggio Garibaldi. Foggia che conquista un punto utile solo per la classifica e non per il morale, Virtus che invece con un punto non smuove la sua posizione restando ferma in 14esima piazza.

Come di consueto, ecco i Top & Flop del match:

TOP:

Rocca (Foggia): Autore del gol della fiducia. Porta il Foggia in vantaggio permettendo una gestione del match più tranquilla per tutti. Nel primo tempo fa le prove generali, cercando di servire i compagni in area e tentando inserimenti alle spalle della difesa. Nel secondo tempo si prende la scena con un gran gol: si invola sulla fascia e si accentra, salta mezza difesa e spedisce in rete. MERAVIGLIOSO

Castorani (Virtus Francavilla): Brilla tra l'opacità generale del suo reparto, fa quel che deve e rimette sui giusti binari il match con un bel destro a giro sul secondo palo. Aiuta tantissimo il centrocampo in fase di non possesso chiudendo gli spazi aperti tra lui e Zenuni. Si fa sentire sulle spalle dei centrocampisti rossoneri non permettendo a Salvi e Garofalo di provare a girarsi e di mettere palle in verticale verso gli attaccanti. CONCRETO

FLOP

D'Andrea (Foggia): Prestazione insufficiente per lui, che non riesce a dare il giusto apporto che servirebbe alla squadra e soprattutto al reparto offensivo. Farraginoso nella fase di costruzione spesso viene in contro al centrocampo per raccogliere palla ma quasi mai fa la scelta di passaggio giusta. Inesistente in fase offensiva dove non si rende mai pericoloso e non conclude praticamente mai in porta. INUTILE

Pambianchi (Virtus Francavilla): Non particolarmente attento nell'unica occasione in cui avrebbe dovuto esserlo: nell'azione del gol di Rocca si fa saltare troppo facilmente, permettendo al centrocampista rossonero di avere spazio per calciare in porta e mettere alle spalle di Crispino. Nel primo tempo gli sfuggono Curcio e D'Andrea in un paio d'occasioni Rimedia anche un giallo nel primo tempo per un fallo a limite evitabile. DISATTENT