Top & Flop di Juve Stabia-Ternana

17.01.2021 19:35 di Nando Armenante   Vedi letture
Top & Flop di Juve Stabia-Ternana
TMW/TuttoC.com
© foto di Federico Gaetano

La Ternana continua la sua marcia in testa alla classifica del girone C: al "Menti", la squadra di Lucarelli passa 3-0 contro la Juve Stabia in un match letteralemente dominato dal primo all'ultimo minuto. 

Dopo una prima fase di studio, le Fere ingranano la marcia ed iniziano a stazionare nella metà campo della Juve Stabia. Inizia un duello tra Falletti e Tomei con l'uruguaiano che chiama due volte all'intervento l'estremo difensore delle Vespe. Al 19' ci prova anche Furlan ma la palla termina non di molto larga sulla sinistra del portiere ex-Teramo. L'assedio degli umbri prosegue con un'altra conclusione a giro tentata da Falletti che fa la barba all'incrocio dei pali, lasciando di sasso Tomei. Poi al 27' arriva il vantaggio: Berardocco sbaglia un passaggio a metà campo e scatena Peralta, l'uruguaiano punta e salta Troest prima di scaricare il mancino all'angolino, siglando l'1-0. La Juve Stabia non dà cenni concreti di reazione e la Ternana gestisce il risultato. Anzi trova anche il raddoppio con il gol di Suagher al 43' con una deviazione fortuita col ginocchio su un corner battuta da Peralta: decisiva la segnalazione del signor Ricci che concede il gol, vedendo la palla oltrepassare la linea prima del tentativo di salvataggio da parte di Fantacci.

Ad inizio ripresa la squadra di Lucarelli chiude i conti con il terzo gol di Vantaggiato: Peralta imbuca perfettamente per il numero 10 che stoppa la palla e la mette sotto al traversa. Da qui gli umbri gestiscono il risultato e la Juve Stabia restano solo le briciole. La squadra di Padalino ha la migliore occasione dopo l'ora di gioco con la traversa colpita da Troest sul cross di Orlando. La gara scorre tra cambi e poche occasioni: si arriva così quasi al 90' quando le Vespe colpiscono un'altra traversa, questa volta con Romero, segno di una giornata 'no' per i gialloblù. Nel recupero la Ternana ha la chance per il poker ma Torromino viene murato in maniera decisiva da Tomei. Finisce così: vittoria netta per la Ternana. 

Come di consueto ecco i Top & Flop del match: 

TOP 

Tomei-Orlando (Juve Stabia): Gli unici due che si salvano per le Vespe. Almeno 4-5 parate importante nel primo tempo: due disattenzioni gli costano i due gol su cui non può nulla. Nei primi 45 minuti è il migliore dei suoi per distacco, salvando la squadra in molte circostanze, evitando anche il poker nel finale. Ma non basta per portare a casa il risultato. Invece l'esterno di proprietà della Salernitana è autore di tante sgroppate e numerosi cross sulla sinistra ma la maggior parte delle volte non è seguito dai compagni. Padalino nel finale decide di risparmiarlo visto il risultato compromesso. SALVABILI

Diego Peralta (Ternana): Un gol e due assist per l'uruguaiano che - nonostante la gran prova di Falletti - si prende la scena entrando in tutti i gol della sua squadra. Bravissimo a leggere il passaggio errato di Berardocco in occasione del vantaggio, concludendo con un tiro a giro col mancino. Un po' fortuito l'assist per il secondo gol di Suagher visto il tocco finale del difensore ma è perfetto nell'assistenza nel gol di Vantaggiato. Vince il duello con Rizzo sulla sinistra, costringendo il terzino delle Vespe ad un'ammonizione dopo pochi minuti. Esce per qualche problema all'anca ma è l'uomo del match. DEVASTANTE

FLOP 

Luca Berardocco (Juve Stabia): Grave errore che dà il via alla sgroppata vincente di Peralta per l'1-0 della Ternana: un passaggio in orizzontale che è sempre sconsigliato in tutte le categorie e che coglie di sorpresa sia Troest che Rizzo, costretti ad inseguire inutilmente nella circostanza. Perde nettamente il duello con i centrocampisti di Lucarelli: giornata no. FATALE

Nessuno (Ternana): 51 minuti bastano alla squadra di Lucarelli per acquisire la 14.ma vittoria stagionale mantenere gli 8 punti di vantaggio sul Bari. Tre gol, tante occasioni da gol ma soprattutto ottima gestione del risultato, rischiando soltanto in una circostanza quando Troest prende la traversa. Il girone d'andata si chiude con 46 punti. Adesso il girone di ritorno per confermarsi. PERFETTI