IL PROTAGONISTA DELLA SETTIMANA - UN UOMO SOLO AL COMANDO. CANONICO RISPONDE ALLE CRITICHE

17.11.2019 00:00 di Marco Pieracci   Vedi letture
© foto di Giuseppe Scialla
IL PROTAGONISTA DELLA SETTIMANA  - UN UOMO SOLO AL COMANDO. CANONICO RISPONDE ALLE CRITICHE

Acque gitate nel girone C, non è una novità. Non solo a Rieti, del quale stiamo parlando diffusamente in questi giorni, ma anche a Bisceglie dove martedì i dirigenti biscegliesi del club hanno convocato una conferenza stampa fiume dai toni accesi, per esporre alla piazza la propria versione dei fatti sugli ultimi avvenimenti in casa nerazzurrostellata. Nell'ordine hanno preso la parola il presidente onorario Pasquale Musci, il vicepresidente Francesco De Martino e il direttore generale Gianni Casella tutti e tre dimissionari per divergenze insanabili con la proprietà Canonico definito come padre padrone, protagonista di ogni decisione riguardante la società. Tutti e tre hanno riconosciuto al presidente di essersi speso per la riammissione in Serie C dopo la retrocessione sul campo nel playout con la Lucchese, ma nello stesso tempo hanno criticato aspramente il suo operato, rimproverando l'allestimento di un organico ritenuto non all'altezza delle aspettative e la successiva decisione di farsi da parte una volta iscritta la squadra. La replica di Canonico non si è fatta attendere. Dai canali ufficiali il patron ha parlato di notizie destituite di fondamento e ha rimarcato “che l’A.S. Bisceglie srl è una società rispettosa delle regole e, ancor di più, dei propri tesserati e dipendenti” confermando tuttavia l'intenzione già manifestata di non non iscrivere la squadra al prossimo campionato nel caso in cui non ci siano persone in grado di rilevare le quote societarie.