INTERVISTA TC - Dg Piacenza: "3-4 società per girone investimenti notevoli"

01.09.2021 14:30 di Raffaella Bon   vedi letture
Marco Scianò
Marco Scianò

All'indomani della chiusura della sessione estiva di mercato, ai microfoni di TuttoC.com è intervenuto Marco Scianò, direttore generale del Piacenza, per tirare le somme delle trattative effettuate: "Ogni anno è diverso dall'altro. Negli ultimi giorni ha vissuto parecchie situazioni di tanti giocatori in esubero proposti per l'uscita: molti di questi hanno deciso di rimanere nelle rispettive squadre per decidere a gennaio il da farsi. Questo ha tolto alcune opportunità. Solo poche squadre hanno investito tanti denari: 3-4 società per girone hanno investito capitali notevoli".

Tra entrate ed uscite c'è qualcosa che vi è sfuggito all'ultimo?
"Noi ci siamo approcciati agli ultimi giorni di mercato con l'idea che se ci fosse stata un'occasione avremmo cercato di portarla a casa, sempre se fossero stati giocatori funzionali al nostro momento sportivo, di squadra che vuole costruire nel tempo. Quindi profili giusti, con mentalità e fame giusta per Piacenza. Il nostro punto di forza è uno spogliatoio di ragazzi per bene ed uomini di valore, oltre ad una società sana. Non è stato così: non c'erano giocatori che avrebbero cambiato radicalmente il tasso qualitativo della squadra. Rimanderemo a gennaio eventuali aggiunte, vedendo la crescita della squadra".

Vi siete rinforzati rispetto all'anno scorso?
"Direi che la squadra ha trovato una continuità e degli elementi che possano migliorarla in modo graduale. Ma il campo è il giudice di tutto. Non servono solo i nomi, ma fattori che non si comprano: l'identità di gruppo e l'unione, ingredienti che tutti vanno a ricercare".

Chi vede come favorita nel Girone A?
"In primis si confermano Padova, Triestina, Südtirol e Feralpisalò: hanno armate vere e proprie. Senza dimenticare Lecco e Pro Vercelli che possono essere grandi sorprese".