INTERVISTA TC - DS AlbinoLeffe: "Col Novara ce la giocheremo"

29.06.2020 19:00 di Raffaella Bon   Vedi letture
© foto di Federico De Luca
INTERVISTA TC - DS AlbinoLeffe: "Col Novara ce la giocheremo"

Simone Giacchetta, direttore sportivo dell’AlbinoLeffe, in esclusiva per TuttoC.com si sofferma sulla sfida playoff di domani contro il Novara. “Ha giocatori che possono ambire a categorie superiori e risolvere la partita in qualsiasi momento. Ha tanta qualità negli esterni, così come giovani di qualità. È un bell’avversario – il pensiero del dirigente sul Novara -. Stiamo però parlando di playoff, noi non saremo inferiori pur avendo meno ricambi ed esperienza. L’intenzione è quella di creare percorsi, opportunità e rappresentare al meglio la maglia dell’AlbinoLeffe. Ce la giochiamo. Peccato per l’interruzione, il finale di campionato ci avrebbe permesso di crescere ancora e non poterlo vivere ci lascia rammaricati. Essere nei playoff è comunque una gratificazione importante”.

Si giocherà in gara secca. Che ne pensa?

“La partita secca dà un’opportunità a tutti, non è una corsa a tappe. Siamo obbligati a vincere per passare il turno e ci proveremo. Sappiamo che è un impegno difficile, ma ce la giocheremo come sempre. Sarebbe stato sicuramente meglio avere a disposizione due risultati su tre…”.

Sarà la prima partita dopo tanti mesi. Teme per le condizioni della squadra?

“Questa è un’incognita, non sappiamo, così come tutti, le condizioni agonistiche dei calciatori dopo uno stop così lungo. D’altronde non c’è stata nemmeno la possibilità di giocare delle amichevoli. Noi abbiamo delle defezioni, qualche contrattempo lo abbiamo incontrato. Abbiamo dovuto adattarci a questo rigido protocollo, seguendolo alla lettera come bisogna fare. Ormai ci siamo, le chiacchiere valgono poco. Dobbiamo indossare l’abito della partita della domenica”.

Per voi del bergamasco tornare a giocare a calcio ha un valore diverso.

“Abbiamo voglia di tornare a giocare, per noi è una cosa importante. Il nostro territorio è stato massacrato dal Covid-19. Compito nostro sarà onorare al meglio questo impegno, anche se sul come andrà c’è un punto interrogativo. Abbiamo vissuto per mesi nel limbo dell’incertezza, ora finalmente ci siamo”.