INTERVISTA TC - V. Francavilla, Tulissi: "Turris mi ricorda Atalanta, ma vogliamo vincere"

19.11.2021 12:00 di Dario Lo Cascio Twitter:    vedi letture
INTERVISTA TC - V. Francavilla, Tulissi: "Turris mi ricorda Atalanta, ma vogliamo vincere"
TMW/TuttoC.com
© foto di Giuseppe Scialla

Bel momento per la Virtus Francavilla dal punto di vista dei risultati e non solo. I biancazzurri iniziano finalmente a svuotare l'infermeria. A Picerno è tornato disponibile Tiziano Tulissi, l'attaccante arrivato in estate dal Modena. Queste le sue parole in esclusiva a TuttoC.com:

Finalmente almeno la panchina dopo tante settimane di assenza.
"Sto bene e questa sarà la prima settimana di allenamento completa con la squadra. Diciamo che da domenica prossima sarò pienamente recuperato, quindi sono contento".

Un 2021 da dimenticare per quanto riguarda gli infortuni.
"Sì, a marzo ho avuto un brutto infortunio. Poi sono rientrato, avevo anche incominciato bene, poi ho avuto altri problemi. Ora speriamo sia passato tutto".

Anche se l'hai vista dalla panchina, che gara è stata quella di Picerno?
"Una bella vittoria, vincere in trasferta non è mai facile. Poi loro sono una buona squadra, siamo riusciti a portare a casa anche soffrendo, sono stati tre punti importanti".

A proposito di punti, se fosse sempre stati tutti a disposizione, forse ne avreste anche qualcuno in più.
"Sicuramente. Stiamo facendo bene, in alcune partite ci fossimo stati tutti avremmo potuto avere qualche punto in più. Speriamo di essere davvero al completo al più presto e dimostrare tutto quello che sappiamo fare".

Messi alle spalle i problemi fisici, cosa ti auguri nel breve e nel lungo periodo con questa maglia?
"Ho scelto Francavilla perché è una bella piazza e una società organizzata, la situazione migliore per rilanciarmi. Spero di trovare continutià, di far gol, la cosa che mi è mancata di più negli anni passati per fare il vero salto di qualità. Mi auguro che con la squadra si riesca a fare il meglio possibile".

Sei tornato al Sud dove avevi già giocato con la Reggina, un girone con tanta concorrenza.
"Ci sono tante squadre forti, si punta molto alla corsa e ci sono diversi terreni di gioco in sintetico. È un bel girone, agguerrito, ogni partita è bella da giocare. Anche le squadre meno blasonate hanno un tifo importante e quindi è sempre bello scendere in campo anche in trasferta".

I playoff sono il vostro obiettivo minimo?
"Innanzitutto pensiamo a salvarci il prima possibile. Poi a mio avviso abbiamo una squadra che può tranquillamente giocarsi i playoff. Una volta raggiunta la salvezza penseremo a posizionarci al meglio in classifica".

Domenica una suggestiva sfida con la Turris.
"Ho visto la gara dei biancorossi contro il Catanzaro, è forse la squadra che più mi ha impressionato in questo girone. Gioca un po' come l'Atalanta, che seguo molto. Propositiva, che va forte, uomo contro uomo. Mi aspetto una partita di alta intensità, sarà una gara difficile ma il nostro obiettivo è portarla a casa. Sarebbero tre punti molto importanti, la terza vittoria di fila e quindi sarebbe fondamentale per noi".