Ad Como: "Inizia una nuova era. Vogliamo essere credibili"

27.05.2019 15:10 di Alessio Lamanna   Vedi letture
© foto di Alessio Lamanna
Ad Como: "Inizia una nuova era. Vogliamo essere credibili"

"Ora inizia la nuova era della parte sportiva". A margine della presentazione del nuovo ds Ludi, ha parlato anche l'amministratore delegato del Como, Michael Gandler. Che ha descritto così il dirigente appena assunto: "Abbiamo cercato di capire la sua opinione per il settore giovanile ancor prima di quella per la prima squadra. Nessuno ha carta bianca, anche gli aspetti tecnici li decideremo insieme. Certo che la sua esperienza sul campo diventa molto importante, potremo lavorare bene insieme a lui, al mister, ai futuri collaboratori del settore giovanile e a tutta la società. Vogliamo investire sul futuro, sulle strutture. Abbiamo definito un budget che dobbiamo confermare. Non sarà un budget rigido". Per quanto riguarda i giocatori da riconfermare "il Como non ha fretta", dice Gandler, "dobbiamo capire chi potrà giocare in Serie C". 

Tiene banco il discorso relativo al centro sportivo, di cui il Como è al momento privo: "Sarà impossibile avere la prima squadra e tutte le giovanili nello stesso complesso, almeno per l'anno prossimo. Stiamo valutando centri in affitto, da comprare, anche per Orsenigo (storico centro sportivo del Como, ora comprato all'asta da un'azienda locale, ndr). Ma bisogna capire quanti campi servono e come condividerli". Una battuta anche sulla scelta del nuovo logo, visto che il Como ha interpellato i tifosi: "Sono contenti di questo, loro apprezzano la credibilità della società più dei risultati. Tra poco decideremo se cambiare o no. HS rimarrà lo sponsor tecnico. Como TV come piattaforma online è un'idea più per la prossima stagione, per questa pensiamo più a sviluppare i social per incentivare la gente a venire a vedere il Como ma anche per parlare di sport e lifestyle. Per quanto riguarda la campagna abbonamenti, credo che entro due settimane ci saranno notizie".