Monza, Brocchi: "Non mi aspetto altri colpi dal mercato"

26.01.2020 23:30 di Anna Catastini   Vedi letture
Monza, Brocchi: "Non mi aspetto altri colpi dal mercato"

A margine della vittoria conquistata in casa della Pro Vercelli, parla il tecnico del Monza, Cristian Brocchi che analizza così il match: "I campionati sono difficili e quindi ogni singola partita è difficile. Quando pensi di aver chiuso una gara, ti trovi che un singolo episodio vada a condizionare tutto. Nel primo tempo abbiamo fatto un'ottima gara, abbiamo giocato bene e abbiamo mosso palla e abbiamo fatto gol. C'è stato qualche errore tecnico nostro che ha permesso loro di ripartire, ma abbiamo avuto la completa gestione della gara. Nel secondo tempo prendiamo rigore dopo quaranta secondi e ti condiziona tutto. In realtà, l'ho già detto, quando succedono questi episodi la squadra deve rialzare la testa e rimettersi a giocare. E' vero anche che fai fatica perchè pensi sempre che sul due a zero la partita sia chiusa e quindi quando accorciano le distanze devi essere forte e non staccare la spina. Quindi le partite non sono mai chiuse e devi rimanere concentrato".

Continua Brocchi: "Sono comunque soddisfatto, perchè non è mai semplice andare in trasferta e vincere e non è semplice neanche fare quello che abbiamo fatto noi in queste quattro partite con la ripresa del campionato. Io penso che sia un cammino importante anche alla luce dei risultati delle altre squadre, è un campionato difficile. La cosa più importante per me è quella di riuscire a vincere questo campionato, non guardo a nessun record, anche se so che sono statistiche che piacciono e che portano soddisfazione ai ragazzi, alla società, al mio staff e a me. Ripeto: sono concentrato e rimarrò così fino a quando non avrò raggiunto l'obiettivo".

In conclusione sul mercato: "Non mi aspetto nulla dal mercato. Abbiamo detto che dobbiamo sostituire l'infortunato Palazzi che starà fuori per tanto tempo e lo abbiamo fatto con Morosini. Poi c'è stata la situazione Mota Carvalho non è stata preventivata prima, ma è venuta fuori in un secondo momento, è un giocatore giovane e la società ha fatto un ottimo investimento. La squadra non ha bisogno di niente, solo di lavorare e cercare di continuare un cammino importante".