Top & Flop di Novara-Pergolettese

22.09.2019 19:38 di Lorenzo Carini   Vedi letture
Malcore, TOP Pergolettese
© foto di Dario Fico/TuttoNocerina.com
Malcore, TOP Pergolettese

Termina senza alcuna rete una partita povera di emozioni al "Silvio Piola" tra Novara e Pergolettese, due squadre in lotta per obiettivi diametralmente opposti: per i padroni di casa è un punto deludente visto il ritmo mantenuto dalle prime tre della classe (Monza, Renate e Alessandria), per gli ospiti invece è un pareggio molto positivo visto l'obiettivo salvezza e l'aggancio al Lecco col quale i gialloblu giocheranno nel turno infrasettimanale.

Primo tempo veramente avaro di emozioni, con l'unica azione da gol maturata dopo appena venti secondi: Gonzalez riceve da Piscitella e, col destro al volo, crea un brivido al portiere avversario Ghidotti. Nella seconda frazione, si gioca a ritmi più elevati ma non abbastanza per assistere ad un gol: il Novara attacca con insistenza, la difesa della Pergolettese resiste e spesso si affida a Malcore in contropiede. Pareggio tutto sommato giusto per quanto visto nel corso dei 90'.

TOP
Giammario Piscitella (Novara)
: l'ex Carpi viene applaudito da tutto il "Piola" all'uscita dal campo avvenuta a dieci minuti dal fischio finale. Una prestazione di livello veramente alto da parte sua, sempre "sul pezzo" e mai fuori posizione. Si dimostra veramente importante per il resto della squadra e, in particolare, per Bortolussi e Gonzalez. SUPERBO

Giancarlo Malcore (Pergolettese): curiosamente, è un ex Carpi anche il miglior giocatore della Pergolettese. L'attaccante classe '93, arrivato a luglio dal Cittadella, è il giocatore meglio preparato dal punto di vista offensivo e, dettaglio non da poco, uno dei più esperti nonostante la giovane età: corre tantissimo, si fa trovare da tutte le parti del campo con un solo obiettivo, quello di punire in contropiede il Novara. Ci va vicino in più occasioni, appuntamento solo rinviato. BRAVO!

FLOP
La concretezza del Novara
: i padroni di casa creano tanto, ma non portano a referto nemmeno un gol. Fanno la partita per gran parte dei 90', senza mai creare particolari problemi al portiere avversario Vitali. Un segnale d'allarme, se così possiamo considerarlo, sono le due partite consecutive pareggiate per 0-0: bene in difesa, con zero reti subite, ma non altrettanto in attacco, con nessun gol realizzato. Rimescolare le carte in vista del turno infrasettimanale, una gara da vincere a tutti i costi. CREDERCI SEMPRE

Nessuno nella Pergolettese: una buona prova, su un campo molto complicato, per la squadra lombarda neopromossa dalla Serie D, che agguanta il terzo pareggio consecutivo e, pur senza vincere, smuove la sua classifica. Tanti giovani impiegati da Contini, ripagato da queste scelte: tra tutti, com'è ovvio che sia, spicca però il già citato Malcore. Da non sottovalutare i vari Villa, Fanti e Sbrissa: il futuro è dalla loro parte. BUON MATCH