Luciani: "La Reggiana non ha mai sbandierato obiettivo, piedi per terra"

13.10.2021 21:30 di Valeria Debbia Twitter:    vedi letture
Alessio Luciani
TMW/TuttoC.com
Alessio Luciani

Alessio Luciani, difensore della capolista Reggiana, ha fatto il punto della situazione in casa granata: "Teniamo i piedi a terra come detto prima di SienaSapevamo allora di dover affrontare un numero di partite ravvicinato e ora ci risiamo. Penso che sia presto per dare un giudizio, ma da questo trittico possiamo trarre tante conclusioni. Aspettiamo comunque a parlare ed affrontiamo le prossime partite nel migliore dei modi poi vedremo cosa accadrà".

Da ex Arezzo il giocatore granata ha analizzato il Grosseto, prossimo avversario: "Dopo avere vinto la Serie D due stagioni fa, nello scorso campionato ha fatto una buona stagione e si è messo in mostra con dei giovani interessanti. Quest’anno non ha avuto un grande inizio e non ha ancora ottenuto dei risultati ottimi, ma è reduce da una buona vittoria a Viterbo quindi l’autostima è sicuramente cresciuta. Dobbiamo aspettarci un ambiente che si è un po' rinvigorito grazie alla vittoria, affronteremo una squadra organizzata da prendere con le pinze".

Sui valori del girone e il primato granata Luciani ha invece evidenziato: "Ho sempre detto che le pretendenti alla vittoria sono altre e non siamo noi perché ci sono squadre che hanno sbandierato il loro obiettivo, mentre noi no. La forza di questa squadra e di questo gruppo è quella di non sottovalutare mai alcun tipo di avversario. Il nostro è un girone molto particolare, ma non dico che gli altri gironi siano più o meno facili: si può perdere o vincere contro chiunque e il fatto di non sottovalutare né chi sta sopra né chi lotta per la retrocessione è fondamentale per noi, mettere tutte sulla stessa linea d’onda è la cosa primaria. Le pretendenti alla vittoria come Entella, Modena e Pescara sono un po’ attardate, ma potranno sicuramente risalire la china con gli organici importanti e gli allenatori preparati che hanno".