Top e Flop di Rimini-Virtus Verona

26.05.2019 17:20 di Gaetano Scotto di Rinaldi   Vedi letture
© foto di Marcello Casarotti/TuttoLegaPro.com
Top e Flop di Rimini-Virtus Verona

Il Rimini conquista la salvezza nel play out contro il Virtus Verona, dopo 180 minuti giocati con grande intensità da ambe due le parti. A fare la differenza è stata la capacità di incidere davanti alla porta, con i romagnoli devastanti al Romeo Neri. Nella sfida andata in scena quest’oggi il Rimini si è imposto già nel primo tempo, concludendo i 45 minuti di gioco in vantaggio di due reti, segnate rispettivamente da Buonaventura e Alimi.

Nella ripresa gli ospiti hanno provato ad uscir fuori, senza però riuscirci. Unica vera occasione confezionata dai ragazzi allenati da mister Fresco è targata Danti, col calciatore che spedisce in curva il pallone che avrebbe potuto riaprire la contesa. Può quindi iniziare la festa a Rimini, mentre il Virtus Verona torna in Serie D ad un solo anno dalla tanto agognata promozione in Serie C. Andiamo a scoprire i Top e Flop del match:

Top:

Buonaventura (Rimini): Devastante in avanti, va in gol dopo appena otto minuti di gioco e protegge in maniera perfetta il pallone. Il suo gioco di sponda è fondamentale per conquistare punizione. DECISIVO

Candido (Rimini): Una partita perfetta per lui, crea geometrie in mezzo al campo e riesce a rendersi sempre pericoloso sui calci piazzati. Un’autentica spina nel fianco nella difesa avversaria. MAGICO

Flop:

Onescu (Virtus Verona): Queste dovrebbero essere le sue partite data la sua grande esperienza. Non riesce però ad incidere, né nella partita d’andata né in quella di ritorno. DISORIENTATO

Grbac (Virtus Verona): Mister Fresco lo lancia dal primo minuto, confidando sulle sue qualità tecniche. Lui non riesce mai a farsi vedere, sprecando praticamente ogni pallone che gli arriva sui piedi. Prestazione da rivedere e partita del tutto negativa. SPENTO