Top & Flop di Reggiana-Gubbio

12.09.2021 19:35 di Francesco Ragosta   vedi letture
TOP GUBBIO: Ghidotti
TOP GUBBIO: Ghidotti

La Reggiana non sfonda, al “Mapei Stadium” la squadra di Torrente si deve accontentare di uno 0-0 contro un ottimo Gubbio. Le due squadre restano appaiate in classifica a quota 5 punti, ancora imbattute. Il punto può essere soddisfacente per gli ospiti, meno per la squadra granata che puntava al bottino pieno e invece è stato rimbalzato dal perfetto muro difensivo rossoblu.

Il primo tempo è avaro di emozioni, senza occasioni di gol e si conclude ovviamente senza reti con i due portieri praticamente spettatori della partita, eccezion fatta per un intervento in tuffo di Ghidotti, numero 1 del Gubbio, su un tiro da fuori di Sciaudone. Nella ripresa la musica non cambia. Torrente inserisce subito Sainz Maza mentre Diana aspetta dieci minuti per inserire Scappini e passare dal 3-4-2-1 iniziale ad un più offensivo 4-4-2. Al 58’ Radrezza spreca la prima vera chance della partita calciando altissimo da ottima posizione. A poco più di venti minuti dalla fine è una punizione di Cigarini a mettere i brividi alla squadre ospite con la deviazione della barriera che mette fuori causa il portiere che può solo tirare un sospiro di sollievo vedendo la palla finire fuori. Dall’angolo la Reggiana trova anche il gol con Rozzio, annullato però per una posizione di fuorigioco. Nel finale la squadra di casa aumenta il forcing, Zamparo di testa manda la palla fuori di poco. All’85’ è il Gubbio ad avere probabilmente l’occasione migliore per segnare: Libutti sbaglia tutto con un retropassaggio sciagurato che libera D’Amico solo davanti al portiere, conclusione a botta sicura dell’attaccante entrato nella ripresa respinta con un grande intervento con il piede da Venturi. Nel recupero Cigarini spreca una grande occasione calciando fuori da posizione favorevolissima e soprattutto Ghidotti compie un intervento strepitoso su un colpo di testa ravvicinato di Rozzio al 94’ che salva letteralmente il risultato. Al triplice fischio dell’arbitro, il Gubbio esulta per un pareggio molto positivo che permette a Torrente di mantenere l’imbattibilità con cinque punti in tre partite e una difesa di ferro che in 270 minuti non ha subito reti. Ecco Top e Flop della gara.


TOP

Venturi (Reggiana): difficile trovare un giocatore tra la squadra di casa che spicca per la prestazione quest’oggi. Il portiere è decisivo con un solo intervento a cinque minuti dalla fine quando si oppone con il piede al tiro di D’Amico. Un vero e proprio miracolo nell’unica occasione in cui è stato chiamato in causa dopo una partita da spettatore. REATTIVO

Ghidotti (Gubbio): tre partite senza subire reti. La difesa dei rossoblu si conferma super con una prestazione maiuscola anche questa sera, sempre attenti e concentrati. Il portiere diventa il protagonista con l’intervento salva-risultato al 94’. Ciliegina su una partita senza errori. IMPENETRABILE

FLOP

Neglia (Reggiana): Diana gli concede una buona chance dal primo minuto per mettersi in mostra. Ma l’attaccante fa poco per meritarsela. Zero spunti interessanti in fase offensiva. Tanta corsa e qualche buon ripiegamento. Ma quando c’è da farsi vedere in avanti praticamente non c’è mai. OPACO

Francofonte (Gubbio): il centrocampista classe 2001 paga l’emozione dell’esordio. Troppo timido a centrocampo. Rischia grosso quando perde palla al limite dell’area e poi per rimediare regala una punizione al limite che gli costa il giallo. Inevitabile che Torrente per non rischiare di restare in dieci lo lasci nello spogliatoio già all’intervallo. RIMANDATO