Top & Flop di Sudtirol-Perugia

29.11.2020 17:10 di Gianmarco Minossi   Vedi letture
Angella, top Perugia
TMW/TuttoC.com
Angella, top Perugia
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Sudtirol e Perugia non si fanno del male a vicenda e si spartiscono la posta in palio, pareggiando al Druso senza smuovere la classifica. Gara molto vivace, fin dalle primissime battute, che si decide nel primo tempo: dopo appena due minuti è infatti il Perugia a sbloccare il match, con Melchiorri che ribadisce in rete una respinta di Poluzzi, che ribatte sul palo un colpo di testa di Burrai. L’estremo difensore degli altoatesini si rivela provvidenziale in altre due circostanze: prima su Elia, poi sullo stesso Melchiorri, entrambi imbeccati in area di rigore a tu per tu con il portiere. La reazione del Sudtirol è sterile, ma il Grifo non ne approfitta, fallendo un’altra occasione per il raddoppio con Falzerano, che schiaccia di controbalzo sopra la traversa una respinta della difesa di casa. Le occasioni mancate dal Perugia vengono punite nel finale di frazione, quando Casiraghi trasforma un rigore procurato da Rover dopo un contatto con Rosi in area.

La ripresa si rivela vara di emozioni, con i padroni di casa che premono subito sull’acceleratore guadagnando una serie di corner e sfiorando il vantaggio con una punizione velenosa di Casiraghi che da sinistra prova a sorprendere Fulignati con un tiro-cross che si perde di poco sul fondo. Al 66’ Fabbri tenta una percussione dalla propria metà campo che si conclude con un rasoterra fuori di poco. Il resto della gara vive pochissimi squilli, tra i quali una punizione centrale di Burrai e un paio di colpi di testa di Elia e Murano, tutti finiti tra le braccia di Poluzzi. Le due squadre proseguono quindi nelle loro rispettive strisce di risultati utili consecutivi, con gli altoatesini che continuano a guidare la classifica e guardano già al prossimo impegno contro l’Arezzo, mentre gli umbri, distanti tre lunghezze, riceveranno nel turno successivo l’Imolese.

Come di consueto, ecco i top & flop del match.

TOP

Poluzzi (Sudtirol): almeno tre interventi decisivi nel primo tempo ad evitare il raddoppio del Perugia. Compie un miracolo anche in occasione del gol, ma non può nulla sulla ribattuta di Melchiorri dopo una grande risposta sul colpo di testa di Murano. Si rende protagonista anche di diverse uscite provvidenziali ad anticipare gli attaccanti umbri. REATTIVO

Angella (Perugia): non sbaglia un colpo. C’è sempre il suo zampino sugli interventi decisivi della difesa degli umbri, che nel primo tempo e ad inizio ripresa sventano diversi attacchi degli avversari, con il difensore che si erge a muro. INSUPERABILE

FLOP

Fabbri (Sudtirol): dà poco contributo in fase di spinta sulla corsia di sinistra. Nel primo tempo per poco non combina un pasticcio, regalando a Melchiorri l’occasione di raddoppiare con uno sciagurato retropassaggio verso Poluzzi, che evita il peggio. Nella ripresa prova un’incursione in attacco, ma il suo rasoterra finisce fuori. IN OMBRA

Rosi (Perugia): come il suo collega, anche lui ha oggi la colpa di aver fatto mancare il suo apporto in fase offensiva, oltre a macchiarsi del fallo da rigore che causa il pareggio del Sudtirol. INGENUO

RIVIVI IL LIVE MATCH - CLICCA QUI!