Top & Flop di Vis Pesaro-Fermana

18.04.2021 22:55 di Simone Cataldo   Vedi letture
Top & Flop di Vis Pesaro-Fermana
TMW/TuttoC.com
© foto di Federico Gaetano

Alla Vis Pesaro non basta il gol di Marchi a un quarto d’ora dal termine per aggiudicarsi il derby marchigiano contro la Fermana oltre che allontanarsi sensibilmente dai play-out confidando in una salvezza diretta. Illusione durata poco grazie al gol nel finale di Urbinati per i canarini che al contrario dei vissini ora si godono l’aritmetica salvezza.

Nel primo tempo, come d’altronde accade nel secondo le emozioni stentano a decollare con le due squadre che offrono poca tecnica individuale, facendo prevalere l’agonismo e gli errori al centro del campo. Basti pensare che la prima conclusione in porta arriva al minuto 21’ quando su schema da punizione Cais riceve e calcia sul primo palo trovando l’opposizione di Bertinato. Per gli ospiti nel primo tempo di conterà la sola conclusione di Iotti dall’interno dell’area, che più che un tiro è un tocco morbido a cercare l’imbucata vincente sul secondo palo da posizione defilata. Più occasioni per i vissini che crescono solo nel finale costringendo la banda di Cornacchini a racchiudersi nella propria metà di campo e attenuare le sortire offensive avversarie.  Alla mezz’ora Di Paola calcia da fuori area e la sfera sorvola di poco il palo superiore, poco dopo è lo stesso che vede la sfera deviata in angolo su interessante tiro di piatto. Al minuto 35’ Gucci di testa non trova lo specchio della porta, poi lo stesso nel finale servito da Tessiore colpisce di testa all’altezza del secondo palo ma la sfera termina a lato.

Ripresa che racconta qualcosa in più al suo inizio e alla sua fine. Nelle prime battute è la Fermana che va alla ricerca del gol, prima Neglia sradica il pallone ad un avversario al limite dell’area e calcia con la palla che termina di poco fuori. Ci pensa poi Boateng a preoccupare la difesa avversaria, prima con un’involata sulla corsia mancina al termine della quale arriva stanco a tu per tu con Bertinato, e poi con una bella rovesciata su angolo di Iotti, ma con la sfera che si adagia sul fondo senza pretese. Dal minuto 70’ in poi cerca di prendere campo la Vis Pesaro, tanto che al minuto 75’ Giruado raccoglie una mina vagante e pone un radente al centro che si insacca in rete dopo la spaccata di Marchi. Per un primo momento i vissini sembrano riuscir a tenere il vantaggio, ma al minuto 87’ arriva l’improvviso pari della Fermana. Fase confusionaria in area di rigore dei padroni di casa, la palla allontanata arriva all’ex Urbinati che non ci pensa due volte e fa partire un missile che si insacca alle spalle di Bertinato. La garà finirà dopo quatro minuti di extra time senza nessun acuto.

TOP

Di Paola (Vis Pesaro): non trova la via del gol alla quale è molto avvezzo, ma in campo lotta su ogni pallone offrendo anche diverse giocate di rara fattura in alcuni frangenti con le quali lancia gli avanti in porta. Anche nel finale non demorde nonostante l’intensità e la stanchezza. PILASTRO PORTANTE

Urbinati (Fermana): al centro del campo assieme a Graziano crea densità e lascia poco spazio agli avversari, ed anche se rispetto a Graziano è lui a stare qualche metro più indietro, trova il terzo gol stagionale che in questo caso pesa più degli altri perché regala la salvezza alla squadra. DECISIVO

FLOP

Tessiore (Vis Pesaro): a centrocampo come d’altronde ogni suo compagno lotta, anzi è anche interessante in fase offensiva. Pecca nel primo tempo di troppa foga in entrambe le fasi, sbagliando a volte gli ultimi tocchi e facendo sì che i suoi compagni inseguano il possesso perso. IN OMBRA

Cais (Fermana): gara leggermente insufficiente, nel primo tempo spesso si cerca la sfera e lotta in avanti nel secondo tempo sbaglia qualche tocco di troppo e il mister lo fa uscire notando la sua stanchezza. Sicuramente ci si aspettava qualcosa in più da lui. INSUFFICIENTE