Avellino, Braglia: "Lucarelli dice Catanzaro stanco? Tira acqua a suo mulino"

01.03.2021 12:10 di Valeria Debbia Twitter:    Vedi letture
Piero Braglia
TMW/TuttoC.com
Piero Braglia
© foto di Carlo Giacomazza/CGP Photo Agency

Quarta contro seconda in classifica: questo sarà in sintesi Catanzaro-Avellino, gara che si disputerà mercoledì in turno infrasettimanale. La sfida è stata presentata in conferenza stampa dal tecnico degli irpini Piero Braglia, come raccolto dai colleghi di TuttoAvellino: "I ragazzi stanno bene, seguono gli allenamenti come sempre, siamo tranquilli, stiamo facendo gli allenamenti giusti. Ci stiamo preparando in maniera adeguata per il Catanzaro. Non sarà facile, ma ci proveremo. Noi al di là di tutto, dobbiamo portare rispetto anche agli altri. A noi sembra che sia diventato tutto facile. Dobbiamo guardare in casa nostra, affronteremo il Catanzaro che ha battuto la Ternana che non aveva mai perso e quindi sappiamo che ci aspetta una battaglia. In casa di altri non guardo, come ho detto, a 5 giornate dalla fine vedremo dove saremo, se guardare avanti o indietro". 

"Lucarelli ha detto che l'Avellino troverà un Catanzaro stanco? Ognuno tira l'acqua al suo mulino - ha proseguito Braglia. - Cristiano ha provato a caricare il Catanzaro per la gara contro di noi. Il Catanzaro ci aspetterà, troveremo una squadra forte, con grandi qualità e che ci vuole battere per aprire il discorso secondo posto. Avremo tante gare importanti ma non cambia niente. Interpretiamo gara dopo gara, una alla volta, ora c'è il Catanzaro, poi la Paganese e il Monopoli. Guardiamo a gara per gara proveremo a fare il meglio in ognuna di queste. Siamo ad un buon livello e ho detto ai ragazzi che possiamo ancora migliorare. Io vedo che i ragazzi stanno cercando di lavorare per migliorarsi e per superare i propri limiti e mi fa molto piacere. Vedremo mercoledì a che punto siamo, perché in ogni partita c'è una difficoltà". 

Sul campionato: "La Ternana l'ha già vinto, lo può solo perdere da sola, come ho fatto io ad Alessandria qualche anno fa. La pausa? Non so dire se abbia fatto male o bene, vedremo mercoledì. Così su due piedi, posso dire che i ragazzi stanno bene. Infortunati? Non ce ne sono, se ce ne saranno ve li comunicherà la società".