Top & Flop di Sicula Leonzio-Bari

25.08.2019 19:35 di Antonio Capizzi   Vedi letture
© foto di Matteo Papini/Image Sport
Top & Flop di Sicula Leonzio-Bari

Inizia con una vittoria l’avventura del Bari di Cornacchini, che si impone 2-0 sulla Sicula Leonzio. Di Antenucci su rigore e D’Ursi i gol del match; con il minimo sforzo i pugliesi portano a casa i primi tre punti della stagione, alla fine di una partita in cui la Leonzio ha, a larghi tratti, dominato il gioco. Da rendere grande merito a Frattali, il portiere del Bari ha davvero fatto tre miracoli che in diversi momenti della partita avrebbero potuto portare un risultato totalmente diverso da quello poi maturato. Per la Leonzio rimane la prestazione e la consapevolezza di aver giocato una partita alla pari contro una squadra che tecnicamente è superiore, ma che nel campo non ha dimostrato a pieno le proprie qualità. Ecco top e flop della gara.

TOP

Scardina (Sicula Leonzio). Pari merito con Parisi, in assoluto i due migliori della Sicula Leonzio. Nel primo tempo fa letteralmente a sportellato con Sabbione e Di Cesare, che lo limitano nelle giocate; nonostante tutto, e il poco apporto in zona offensiva, Scardina ha nei piedi diversi occasioni per mettere la palla in rete, ma sfortuna e uno strepitoso Fratalli non gli hanno permesso la gioia del gol. Nel complesso grande prestazione dell’11 bianconero, che si conferma un’arma davvero importante nello scacchiere tattico di mister Grieco. LOTTATORE

Frattali (Bari). Migliore in assoluto tra le fila del Bari, il portiere classe 1985 sfodera davvero una prestazione super, dimostrando di essere un portiere di un’altra categoria. Si contano almeno tre interventi miracolosi, che hanno permesso ai suoi di mantenere il gol di vantaggio e vincere il match. Provvidenziale su Palermo, Sabatino e Sosa: para tutto, con stile ed eleganza. Assolutamente un fattore in questo pomeriggio. SARACINESCA.

FLOP

Petta (Sicula Leonzio). Bene nel primo tempo, attento sulle chiusure e in marcatura su Antenucci. Nella ripresa cala di intensità, sbaglia i tempi della linea difensiva sul gol di D’Ursi che di fatto ha chiuso la partita. DISTRATTO.

Ferrari (Bari). Poca presenza in fase d’attacco, aiuto inesistente per Antenucci. Non brillante la gara del centravanti del Bari, che spesso è vittima dell’ottimo lavoro di Ferrini. Deve assolutamente fare di più per conquistare il posto da titolare. RIMANDATO.