Top & Flop di Teramo-Avellino

19.01.2020 19:55 di Nando Armenante   Vedi letture
© foto di Giuseppe Scialla
Top & Flop di Teramo-Avellino

Un gol di Francesco Bombagi oltre il 90' regala tre punti preziosi al Teramo di Bruno Tedino: al Bonolis, l'Avellino viene sconfitto per 1-0. 

Una partita divertente quella tra la compagine abruzzese e campana: l'avvio di gara vede la squadra di Capuano (squalificato, in panchina Padovano) molto propositiva, nonostante l'emergenza. La prima conclusione è Di Paolantonio che sporca i guanti a Tomei. Poi però inizia a crescere anche il Teramo e Magnaghi va anche in gol, ma in offside. Da questo momento, inizia la grande serata di Alessandro Tonti: il portiere dell'Avellino evita con un colpo di reni che Bombagi segni direttamente da corner, poi ingaggia un duello personale proprio con Magnaghi. L'attaccante ha tre buone chance ma l'estremo difensore è bravissimo a replicare in tutte le circostanze.

L'avvio di ripresa vede un'occasione per parte nei primi minuti: prima Soprano sbaglia da pochi passi per il Teramo, poi Micovschi impegna severamente Tomei, costretto a respingere con i pugni una punizione maligna. Poi, il Teramo sfiora il gol del vantaggio con Bombagi che scheggia la traversa su calcio piazzato. Da qui, il duello con il portiere dell'Avellino lo ingaggia anche il centrocampista di Tedino: al 71', viene steso da Morero in area e Tremolada assegna il rigore ma è strepitoso il numero 1 dei Lupi a dire 'no' e mantenere inchiodato lo 0-0 di partenza. L'Avellino risponde con un'altra punizione, questa volta di Di Paolantonio ma Tomei è attento. Nel finale, le squadre appaiono stanche ma il Teramo trova il guizzo vincente su calcio piazzato: su angolo di Costa Ferreira, sbuca proprio Bombagi che riesce finalmente a bucare Tonti e far esplodere il "Bonolis". 

Finisce così 1-0: il Teramo trova la seconda vittoria consecutiva del 2020 mentre l'Avellino si ferma dopo 5 partite consecutive (quattro vittorie ed un pareggio).

Come di consueto, ecco i Top & Flop della partita:

TOP

Francesco Bombagi (Teramo): Illumina il gioco, serve una quantità industriale di assist (sprecati da Magnaghi), sbaglia anche un calcio di rigore ma alla fine la decide lui. Il numero 19 di Tedino sforna una prestazione eccellente, seppur con un incidente di percorso dagli undici metri ma la gioia oltre il 90' cancella il temporaneo malumore. MATCH-WINNER

Alessandro Tonti (Avellino): Se le partite durassero 90 minuti, sicuramente avrebbe chiuso con la porta inviolata. Chiude alla grande ogni azione da gol del Teramo, facendo disperare sia Magnaghi che Bombagi. Ma poi, al primo minuto di recupero, in un'azione confusa, è costretto a crollare e subire il gol partita. Ma la sua prestazione è da incorniciare. STREPITOSO

FLOP 

Simone Magnaghi (Teramo): Si, è vero che Tonti contro di lui è stato strepitoso ma c'è da dire che ci ha messo molto del suo in due occasioni per far esaltare il portiere avversario. Non ha il killer-instict e forse si demoralizza un po' nella ripresa, quando praticamente si vede poco o nulla in fase offensiva, pur essendo sempre nel vivo della manovra. PISTOLERO INCEPPATO

Rosa corta ed infortuni (Avellino): Servono rinforzi a questa squadra. Oggi sono stati messi in evidenza i limiti dal punto di vista degli uomini, una qualità che non può emergere magari dalla panchina. Senza Charpentier e Silvestri e molti acciaccati, serve un lavoro importante per cercare di arrivare tranquilli alla salvezza, anche se Capuano sta facendo un grandissimo lavoro. Il gioco c'è, il risultato pure ma mancano i ricambi. ESSENZIALI