INTERVISTA TC - Turris, Caneo: "Una gioia vederci giocare a calcio"

06.10.2021 20:30 di Antonino Sergi   vedi letture
INTERVISTA TC - Turris, Caneo: "Una gioia vederci giocare a calcio"
TMW/TuttoC.com

Secondo posto in classifica e undici gol messi a segno nelle ultime tre partite per la Turris, l'artefice il tecnico dei corallini Bruno Caneo che è intervenuto ai microfoni di TuttoC.com in vista anche del prossimo match di alta classifica al San Nicola contro il Bari.

Mister che momento è questo per la Turris?
"C'è da andare fieri di questa Turris, facciamo un calcio dispendioso e che esalta le qualità dei calciatori. Sono contenti per come stiamo giocando, anche quando perdevamo dicevo la stessa cosa perché eravamo sempre pericolosi sotto porta".

Nelle poche sconfitte però, secondo le statistiche, la Turris è stata sempre più pericolosa dell'avversario.
"Il calcio è questo, prendi gol su un azione un po' sporadica di una squadra che si difende tutta la partita. Noi proviamo sempre a fare il meglio per vincere la partita in modo attivo e mai in modo passivo. Domenica abbiamo vinto anche per i tifosi, giocare a calcio è gioia ed è una gioia vedere giocare la nostra squadra. Noi stiamo trasformando il calcio in gioia, prenderemo anche dei gol ma siamo la squadra che ne fa di più in tutti in Serie C".

Qual'è stata la vittoria più soddisfacente?
"Domenica nel primo tempo è stata una partita che a questo livello se ne vedono poche".

Sfrutta alla grande il tridente ma non mancano i gol dei centrocampisti come per esempio Tascone.
"Dopo l'ultima partita ho estremizzando dicendo che attacchiamo con undici undicesimi, attacchiamo con almeno otto elementi e i centrocampisti hanno la possibilità di andare al gol come Tascone. Stando a ridosso dell'area di rigore hanno più possibilità".

Com'è lavorare dal primo giorno di ritiro?
"Adesso tutte le cose sono al loro posto, abbiamo costruito insieme a Primicile una squadra ideale per il tipo di gioco che vogliamo fare. Per ora sono questi i risultati che però devono essere confermati".

Dove può arrivare questa Turris?
"Adesso pensiamo alla partita con il Bari, ci darà delle risposte importanti. Mi aspetto una partita di personalità contro una squadra costruita per vincere a mani bassi il campionato. Noi con le nostre idee e con le nostre certezze ci presenteremo per far bene".

Mister cambia qualcosa non essere in panchina al San Nicola?
"L'allenatore deve lavorare durante la settimana, ho il mio secondo che ha la stessa filosofia di calcio. Non cambia nulla, mi avrebbe fatto piacere stare in panchina e non ho mai detto nessuna espressione blasfema".