Coppa Italia Lega Pro, Aversa in scioltezza sul Vigor Lamezia

18.08.2010 21:35 di Valeria Debbia  articolo letto 1017 volte
Fonte: www.aversacalcio.it
© foto di Tommaso Sabino
Coppa Italia Lega Pro, Aversa in scioltezza sul Vigor Lamezia

L'Aversa Normanna supera in scioltezza il Vigor Lamezia sfoderando una bella prestazione, fatta di gambe ed intelligenza tattica. La formazione allenata da Ferazzoli dimostra di essere già pronta per il campionato e contro una diretta avversaria fa vedere di saper giocare al calcio e di essere già salda nel gruppo e nelle idee. Il tecnico normanno ripropone il 4-3-3 con alcune varianti rispetto a Pagani e sceglie ancora una volta Grieco che affianca Pisani e Petagine in attacco. Inizia subito bene il confronto ed al 7’ Pisani prova una girata che Quarta blocca. Dopo 2’ Lattanzi va in diagonale mettendo la sfera a lato. Al 12’ Grieco serve Massimo su punizione. Il centrocampista calcia, facendo terminare la palla a lato. al 15' Partipilo prova la stessa soluzione ed anche l'esito è il medesimo. Al 21’pt Quarta dice no ad una punizione perfetta di Grieco che il portiere lametino alza in angolo. E' un monologo dell'Aversa Normanna che al 23’ ci prova con una punizione di Massimo che non centra il bersaglio. Gli sforzi granata vengono premiati al 26’pt con Palumbo che calcia preciso nell'angolino basso della porta avversaria dove Quarta non arriva. 5' dopo, non paghi del vantaggio, i granata vanno vicini al raddoppio con una punizione di Grieco che termina un soffio sopra la traversa. 8’ dopo è la traversa a negare la gioia del gol proprio al numero 10 normanno che colpisce a botta sicura di testa. Con quest'azione si chiude il primo tempo che si riapre a formazioni inviariate. Dopo 7’ Partipilo fa serpentina ed entra in area, trovando la respinta finale. 2’ dopo Palumbo sfiora la doppietta personale con un tiro rasoterra che quasi lambisce il palo. Al 26’ l’Aversa Normanna vola sulle ali di Partipilo che serve Petagine e riceve nuovamente palla, provando un diagonale che termina di poco a lato. Al 37’ Di Girolamo calcia una punizione a giro che finisce di poco alto, mentre alcuni secondi dopo il legno nega il raddoppio a Sciarra di testa. Nel finale in campo c'è solo Aversa Normanna fino al fischio finale del direttore di gara che sancisce, così, la fine delle ostilità.

AVERSA - VIGOR LAMEZIA 1-0
AVERSA (4-3-3): Pettinari; De Gol, Mattera, Di Girolamo, Letizia; Partipilo (32’ st Arini), Massimo, Palumbo (23’ st Zolfo); Petagine, Pisani, Grieco (12’ st Sciarra). A disp: Polise, Gallo, Campanella, Fontana. All.: Ferazzoli.
VIGOR LAMEZIA (4-4-1-1): Quarta; Sinicropi (25’ st Scalese), Parisi, Caridi, Mercurio; Rondinelli (8’ st Iannazzo), Giuffrida (33’ st Costantino), Catalano, Manganaro; Lattanzio, Mangiapane. A disp: Fabiani, Scalise, Caruso, Paonessa. All. Costantino.
ARBITRO: Fiore di Barletta. Assistenti: Orsini e Di Salvo
RETI: 26’pt Palumbo (A),
AMMONITI: Massimo (A), Mattera (A), Catalano (V)
NOTE: Spettatori 500. Angoli 12-2. Recuperi: 1'pt, 4'st.