Panchine piene. Avellino, manchi solo tu. Gli irpini ancora nel limbo

23.07.2019 07:00 di Dario Lo Cascio Twitter:    Vedi letture
© foto di Matteo Ferri
Panchine piene. Avellino, manchi solo tu. Gli irpini ancora nel limbo

Con l'ingaggio ufficiale di Gaetano Fontana da parte dell'Alma Juventus Fano, sono 58 su 59 le panchine definite in Serie C. Ne manca quindi solamente una, quella dell'Avellino. A guidare gli irpini dovrebbe essere Giovanni Bucaro. L'allenatore sembra sia disponibile a proseguire nel percorso in biancoverde culminato con la promozione. 

Il condizionale però è d'obbligo perché ad oggi per l'Avellino non ci sono novità. Se non che chi aveva dato disponibilità a proseguire la sua avventura con questa maglia ha iniziato a guardarsi intorno. Ad esempio Kelvin Matute, che si è accasato al Taranto. Ci sarebbero comunque due proposte di rilevamento del club ma saranno i commissari straordinari della Sidigas, la società di Gianandrea De Cesare in amministrazione controllata, a doverle valutare. 

Il sindaco di Avellino, Gianluca Festa, le ha inoltrate. Ma materialmente si tratta di primi approcci che non possono portare ad una cessione del club in tempi brevi. A ridosso di agosto c'è una stagione da fare obbligatoriamente partite e in particolare vanno rispettate alcune scadenze, ad esempio la comunicazione dei quadri tecnici, ivi incluso l'allenatore, entro il 31 luglio. 

In caso di mancata cessione entro questo termine, la stagione dovrà obbligatoriamente essere avviata da De Cesare, ricordando che l'Avellino non potrà effettuare acquisti ma solo ingaggiare giocatori svincolati. Il tempo è tiranno come non mai per gli irpini.